Lettera a Tommaso

Inserito in Rubrica Spirito e Vita

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Caro Tommaso, fa strano scriverti una lettera, ma ho deciso, dopo tanti anni, di schierarmi formalmente e solennemente dalla tua parte. Sono stufo di vederti descritto come un incredulo. Su te abbiamo addirittura composto un proverbio: "Tommaso, che non ci crede se non ci mette il naso", e, così, sei arrivato fino a noi con la falsa nomea di incredulo.

LA SANTA COMUNIONE NON VA TRALASCIATA CON LEGGEREZZA(Imitazione di Cristo)

Inserito in Rubrica Spirito e Vita

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Capitolo X

LA SANTA COMUNIONE NON VA TRALASCIATA CON LEGGEREZZA

Voce del Diletto

A questa sorgente della grazia e della misericordia divina, a questa sorgente della bontà e di ogni purezza devi ricorrere frequentemente, fino a che tu non riesca a guarire dalle tue passioni e dai tuoi vizi; fino a che tu non ottenga di essere più forte e più vigilante contro tutte le tentazioni e gli inganni del diavolo. Questi, il nemico, ben sapendo quale sia il beneficio e il rimedio grande insito nella santa Comunione, tenta in ogni modo e in ogni momento di ostacolare, per quanto può, le anime fedeli e devote, distogliendole da essa. Taluni, infatti, quando vogliono prepararsi alla santa Comunione, subiscono i più forti assalti del demonio. Lo spirito del male — come è detto nel libro di Giobbe (1,6; 2,1) —

Nessuno sa

Inserito in Rubrica Spirito e Vita

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nessuno sa:
Quello che ascolta un sacerdote, quello che vede, i segreti che deve conservare, le tentazioni che incontra, le lacrime che versa, il dolore che sopporta, la solitudine che gestisce. Nessuno sa l'amarezza che prova, le bugie levate contro di lui da alcune delle persone che serve! Come accoglie coloro che fingono di amarlo, ma dietro di lui lo distruggono. Come cerca di vivere più di un essere umano, la mancanza che soffre, la discriminazione a cui non deve reagire, le accuse a cui deve tacere,
le aspettative che si sforza di soddisfare, Persino un “collega” [confratello] sacerdote non sa cosa vive l'altro. È vivo per Dio e tuttavia vive per tutti! Un sacerdote e il sacerdozio sono ciò che nessuno può comprendere o comprendere appieno! Il sacerdozio è "un mistero"! È di tutti e di nessuno! Un mistero è un'intelligibilità incomprensibile! Quindi TUTTO quello che puoi fare è pregare per lui. Per lui non deve passare un giorno senza rimanere nel vuoto! Prega x renderlo sempre felice perché un sacerdote infelice è un disastro per la Chiesa di Dio!
Possa la nostra Beata Vergine e Madre custodirci sotto il Suo manto.

OMELIE del S.Curato d'Ars - Il giudizio particolare

Inserito in Rubrica Spirito e Vita

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

OMELIE del S.Curato d'Ars - Il giudizio particolare

“Rendi conto della tua amministrazione”
(Lc 16,2)


Fratelli miei, potremmo mai meditare sulla severità del giudizio di Dio, senza sentirci penetrare dal più vivo timore? Pensate, fratelli miei, i giorni della nostra vita sono tutti contati; e per di più, ignoriamo l’ora e il momento preciso in cui il nostro sovrano Giudice ci citerà per comparire davanti al suo tribunale, e forse quel momento sarà proprio quello che meno immaginiamo, allorché saremo meno pronti a rendere un conto tanto temibile!... Vi assicuro, fratelli miei, che quando ci si pensa bene, ci sarebbe motivo di cadere nella disperazione, se la nostra religione non ci insegnasse che noi possiamo addolcire quel momento per mezzo di una vita vissuta in modo tale da nutrire fondati motivi di sperare che il buon Dio avrà pietà di noi. Stiamo bene attenti, fratelli miei, di non farci cogliere impreparati quando arriverà quel momento, come quell’amministratore di cui Gesù Cristo ci parla nel vangelo. Perciò, fratelli miei, vi mostrerò:

Novena Medaglia Miracolosa

Inserito in Rubrica Spirito e Vita

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Carissimi fratelli in cristo, in tempo e situazini particolari ci voglioni rimedi particolari e certi rimedi possono arrivare soltanto dal cielo.
La Medaglia Miracolosa deve il suo titolo ad un evento straordinario. Nel Febbraio 1832 scoppiò a Parigi una terribile epidemia di colera, che provocò più di 20.000 morti!

Ti può interessare