Commento alla Domenica di Pentecoste

Inserito in Uncategorised.

Omelia (31-05-2020)
2020 0530 Pdg – Domenica di Pentecoste



COMMENTO ALLE LETTURE

2020 0530 Pdg – Domenica di Pentecoste Togli la mascherina, tappati con la mano naso e bocca e aspetta un po’… È evidente che senza respirare non viviamo! Ma quanto nel nostro vivere SIAMO COSCIENTI DEL NOSTRO COSTANTE GRATUITO RESPIRO?!

Lo Spirito è il respiro che Dio ci regala senza sosta. Immaginatevi se Dio togliesse il respiro a quanti dicono: “Dio non c’è”?!? Quelli che accolgono il Vangelo di Gesù e si aprono al dono della sua Vita diventano consapevoli del dono dello Spirito che venendo in noi ci colma e ci fa ardere di vita.

A Gerusalemme colmati di Spirito Santo gli apostoli parlano e ciascuno li comprende nella sua propria lingua. Esseri umani che si capiscono tra loro! questo è certamente il miracolo più grande che si possa sperare. Lo Spirito di Dio dà e ridà la vita, la rinnova!

Essendo lo stesso unico Spirito che fa vivere ciascuno, ecco che è Lui il vero principio dell’unità tra di noi. Ma lo Spirito è anche il principio della missione che questa unità nella diversità vuole fare arrivare a tutti. “Pace a voi! Come il Padre ha mandato me anche io mando voi. Detto questo, soffiò e disse loro: ‘Ricevete lo Spirito Santo’”. Lo Spirito fa di noi degli inviati, Missionari di pace, di comprensione reciproca, di sollievo, riposo, riparo, conforto… (Sequenza) P. Adrianomi