Impariamo a meditare la Parola

Inserito in Preghiere Quotidiane.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Impariamo a MEDITARE la Parola

 

Mi metto alla tua presenza Signore e invoco il tuo SS

 

Leggo la tua Parola Signore

 

Medito. Ripetendo il v. che mi ha "colpito" di più faccio:

eco "biblica"

eco "nella mia vita"

 

Porto con me un proposito, un pensiero che mi fa bene

 

Prego per ringraziarti e per chiedere il tuo aiuto Signore

 

Qualche cenno su

"I singoli atti della meditazione"

 

1. Mi metto alla tua presenza Signore e invoco il tuo SS

Lascia da parte le tue preoccupazioni e i tuoi pensieri e fai bene il segno di croce.

Poi fermati a pensare che Dio è dappertutto, come l’aria, e quindi proprio lì accanto a te. E’ un atto di fede (= di fiducia)!

ChiediGli di aiutarti a fare bene la meditazione.

 

2. Leggo la tua Parola Signore

E’ una lettura semplice ma attenta, fatta con amore: è Gesù che ti parla!

 

3. Medito. Ripetendo il v. che mi ha "colpito" di più faccio:

Quando incontri qualcosa che ti colpisce, quasi fosse un buon boccone, fermati e masticalo. Un buon boccone ti aiuta a crescere nell’amore verso Dio, nell’amore verso il prossimo, nell’amore al bene.

 

E’ un esercizio della fede, perchè ti fa riflettere sulla tua vita con lo sguardo di Dio. E’ un atto del cuore perché muove i tuoi sentimenti e i tuoi affetti.

Masticalo a lungo pensandoci sopra e applicandolo alla tua condotta.

eco "biblica"

richiama alla mente altri passi della Bibbia che ti sono famigliari e che possono illuminare ed arricchire la comprensione del versetto che ti ha più colpito

 

eco "nella mia vita"

quel versetto che ti ha più colpito parla alla tua vita, ma anche la tua vita e la tua storia, che è una storia di salvezza, può portati penetrare in modo nuovo e più profondo quella parola di Gesù

 

4. Porto con me un proposito, un pensiero che mi fa bene

Il proposito sia semplice e concreto. Potrebbe essere lo stesso, anche se con sfumature diverse, per tutta la settimana.

Sarebbe molto utile che fosse lo stesso della confessione o in qualche modo legato a quello.

 

5. Prego per ringraziarti e per chiedere il tuo aiuto Signore

Ringrazio perché ho la consapevolezza di aver ricevuto un dono. Chiedo aiuto perché sono consapevole dei miei limiti e della presenza del Maligno che farà di tutto per distogliermi da ogni mio proposito di impegno e di bene.

Meditare…

 

è una delle cose più importanti e utili per crescere bene.

Se si pensa tante volte e con insistenza a cose cattive (vendetta per esempio), si diventa più cattivi.

Per diventare buoni allora, occorre pensare a cose buone.

 

Ricordati… "l’uomo diventa ciò che pensa".

 

Qualche volta avrai sentito dire: "più ci penso (ad un’offesa, a un insuccesso) e più mi arrabbio". Oppure "più ci penso (ai successi della mia squadra, a una cosa bella) e più mi esalto".

 

 

 

 

Nota bene:

La meditazione è riuscita non quando si fanno "belle" riflessioni, ma quando essa muove il tuo cuore e la tua volontà, cioè quando ti spinge a desiderare ardentemente e a fare quanto Gesù ti ha detto.