Sofonia 3

Inserito in Sofonia.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sofonia

 

 

3 Contro Gerusalemme

1 Guai alla città ribelle e contaminata,

alla città prepotente!

2 Non ha ascoltato la voce,

non ha accettato la correzione.

Non ha confidato nel Signore,

non si è rivolta al suo Dio.

3 I suoi capi in mezzo ad essa

sono leoni ruggenti,

i suoi giudici sono lupi della sera,

che non hanno rosicchiato dal mattino.

4 I suoi profeti sono boriosi,

uomini fraudolenti.

I suoi sacerdoti profanano le cose sacre,

violano la legge.

5 In mezzo ad essa il Signore è giusto,

non commette iniquità;

ogni mattino dà il suo giudizio,

come la luce che non viene mai meno.

6 Ho sterminato le nazioni,

le loro torri d' angolo sono state distrutte;

ho reso deserte le loro strade

sì che non c' è alcun passante;

sono state depredate le loro città

e nessuno più le abita.

7 Io pensavo: «Almeno ora mi temerà!

Accoglierà la correzione.

Non si cancelleranno dai suoi occhi

tutte le punizioni che le ho inflitte».

Ma invece si sono affrettati

a pervertire di nuovo ogni loro azione.

8 Perciò aspettatemi - parola del Signore -

quando mi leverò per accusare,

perché ho decretato di adunare le genti,

di convocare i regni,

per riversare su di essi la mia collera,

tutta la mia ira ardente:

poiché dal fuoco della mia gelosia

sarà consumata tutta la terra.

9 Allora io darò ai popoli un labbro puro

perché invochino tutti il nome del Signore

e lo servano tutti sotto lo stesso giogo.

10 Da oltre i fiumi di Etiopia

fino all' estremo settentrione,

i miei supplicanti mi porteranno offerte.

11 In quel giorno non avrai vergogna

di tutti i misfatti commessi contro di me,

perché allora eliminerò da te

tutti i superbi millantatori

e tu cesserai di inorgoglirti

sopra il mio santo monte.

12 Farò restare in mezzo a te

un popolo umile e povero;

confiderà nel nome del Signore

13 il resto d' Israele.

Non commetteranno più iniquità

e non proferiranno menzogna;

non si troverà più nella loro bocca

una lingua fraudolenta.

Potranno pascolare e riposare

senza che alcuno li molesti.

14 Gioisci, figlia di Sion,

esulta, Israele,

e rallegrati con tutto il cuore,

figlia di Gerusalemme!

15 Il Signore ha revocato la tua condanna,

ha disperso il tuo nemico.

Re d' Israele è il Signore in mezzo a te,

tu non vedrai più la sventura.

16 In quel giorno si dirà a Gerusalemme:

«Non temere, Sion, non lasciarti cadere le braccia!

17 Il Signore tuo Dio in mezzo a te

è un salvatore potente.

Esulterà di gioia per te,

ti rinnoverà con il suo amore,

si rallegrerà per te con grida di gioia,

18 come nei giorni di festa».

Ho allontanato da te il male,

perché tu non abbia a subirne la vergogna.

19 Ecco, in quel tempo io sterminerò

tutti i tuoi oppressori.

Soccorrerò gli zoppicanti, radunerò i dispersi,

li porrò in lode e fama

dovunque sulla terra sono stati oggetto di vergogna.

20 In quel tempo io vi guiderò,

in quel tempo vi radunerò

e vi darò fama e lode

fra tutti i popoli della terra,

quando, davanti ai vostri occhi,

ristabilirò le vostre sorti, dice il Signore.