Da ricco che eri, Signore Gesù

 

Meditazione

Siamo cercatori appassionati di felicità. Andiamo a Betlemme se vogliamo trovarla. A Betlemme in una grotta risplendono le scelte di Dio venuto nel mondo: la povertà, la mitezza, l' amore. Se avremo il coraggio di farle nostre camminando nell' amore incontreremo la gioia. Non la troveremo nella ricchezza, nel piacere, nel successo, nel potere. A Betlemme approda il nostro cuore pellegrino, in cerca di Dio, in cerca di gioia, in cerca di pace. E da Betlemme riparte per portare a tutti la lieta notizia di aver incontrato Dio in un Bambino di nome Gesù.

 

 

Signore Gesù, da grande e ricco che eri, ti sei fatto piccolo e povero. Tu hai scelto di nascere fuori di casa in una stalla, di essere fasciato in poveri panni, di essere deposto in una mangiatoia tra un bue e un asinello. Abbraccia, anima mia, quel divino presepio, premi le labbra sui piedini di Gesù. Baciali tutti e due. Medita le veglie dei pastori, contempla il coro degli Angeli e canta insieme a loro con la bocca e con il cuore: "Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà".

San Bonaventura (1217-1274)

Benvenuto

Benedizione a Frate Leone

Il Signore ti benedica e ti custodisca.

Mostri a te il suo volto e abbia misericordia di te.

Volga a te il suo sguardo e ti dia pace.

Il Signore ti dia la sua grande benedizione.