Preghiere Trinità (27)

alla Santissima Trinità

O Santissima Trinità.

 

O Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, dalle profondità del mio nulla io vi adoro con voce di umiltà e di fiducia. Degnati di guardare benevolmente questa tua creatura che porta in sé la tua immagine divina.

Il mio pensiero si perde nella tua immensità nella quale si abbandona con slancio di amore. Vieni in me e fammi diventare il tuo cielo ed il tempio della tua presenza.

Tu sei il mio unico bene e perciò voglio che la mia vita terrena sia continuamente protesa verso di te nell' eternità dell' amore e della gioia.

 

Amen.

 

Leggi tutto...

alla Santa Trinità

O santa Trinità

O santa Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo, sorgente suprema di vita soprannaturale e di santità, ti ringrazio per i favori che hai elargito ad Elisabetta Canori Mora, dell' Ordine secolare della SS.ma Trinità, colmandola di fede, speranza e carità eroiche, testimoniate nella sua provata esistenza di sposa e di madre. Con umiltà e fiducia, ti supplico di concedermi la grazia che ti chiedo, e di far sentire a quanti la invocano l' efficacia della sua intercessione.
per Cristo Nostro Signore. Amen.
Tre "Gloria"

 

Leggi tutto...

Preghiera Infocata

Preghiera Infocata

San Luigi Maria Grignion Da Montfort (1673-1716)

Al Padre

[1] Ricordati, Signore, della comunità che ti sei acquistato nei tempi antichi L' hai posseduta nel tuo spirito fin dall' eternità, quando rivolgevi a lei il pensiero. L' hai posseduta nelle tue mani, quando traevi dal nulla l' universo. L' hai posseduta nel cuore, quando il tuo amato Figlio, morendo in croce, la consacrava irrigandola con il proprio sangue e l' affidava alla sua santa Madre.

[2] Signore, realizza i tuoi progetti di misericordia. Suscita gli uomini della tua destra, che hai mostrato in visioni profetiche ad alcuni tuoi più grandi servi: s. Francesco di Paola, s. Vincenzo Ferreri, s. Caterina da Siena e tanti altri del secolo scorso e anche del nostro.

[3] Ricordati, Dio onnipotente, di questa compagnia! Impegna la forza del tuo braccio non certo affievolito, per farla nascere e giungere alla perfezione. Rinnova i segni e compi altri prodigi; fa' che sentiamo l' aiuto del tuo braccio.Tu che puoi trarre da pietre grezze altrettanti figli di Abramo, pronuncia una sola parola divina e manda buoni operai alla tua messe e buoni missionari alla tua Chiesa.

[4] Ricordati, Dio misericordioso, dell' amore dimostrato anticamente al tuo popolo e per lo stesso amore ricordati di questa congregazione.Ricordati delle ripetute promesse, da te fatte per mezzo dei profeti e del tuo stesso Figlio, di esaudire le nostre giuste domande.Ricordati delle preghiere a te rivolte dai tuoi servi e serve nel corso di tanti secoli a questo proposito. Le loro aspirazioni, le loro lacrime accorate e il loro sangue versato si presentino a te per sollecitare efficacemente la tua misericordia.Ma ricordati soprattutto del tuo amato Figlio: guarda il volto del tuo consacrato. La sua agonia, il tuo turbamento, il suo gemito d' amore nel giardino degli ulivi quando disse: "Quale vantaggio dalla mia morte?", il suo supplizio crudele e il suo sangue versato ti chiedono a gran voce: misericordia! Per mezzo di questa congregazione possa il regno di Cristo innalzarsi stabile sulle rovine di quello dei tuoi nemici.

 

[5] Ricordati, Signore, di questa comunità per compiere la tua giustizia. È tempo che tu agisca, secondo la tua promessa. Hanno violato la tua legge, è stato abbandonato il tuo vangelo, torrenti di iniquità dilagano sulla terra e travolgono perfino i tuoi servi. Tutta la terra si trova in uno stato deplorevole, l' empietà siede in trono, il tuo santuario è profanato e l' abominio è giunto nel luogo santo Signore, Dio giusto, lascerai nel tuo zelo, che tutto vada in rovina? Tutto diverrà alla fine come Sodoma e Gomorra? Continuerai sempre a tacere e sempre pazienterai? La tua volontà non deve compiersi in terra come in cielo, e non deve stabilirsi il tuo regno? Non hai rivelato, già da tempo, a qualcuno dei tuoi amici un futuro rinnovamento della Chiesa? Non devono gli ebrei riconoscere la verità?Tutto questo attende la Chiesa.Tutti i santi del cielo gridano: non farai giustizia? Tutti i giusti della terra implorano: Amen. Vieni, Signore! Tutte le creature, anche le meno sensibili, gemono (15) sotto il peso degli innumerevoli delitti di Babilonia e invocano la tua venuta che restauri ogni cosa. Al Figlio

 

[6] Ricordati, Signore Gesù, della tua comunità! Ricordati di dare a tua Madre una nuova Compagnia per rinnovare ogni cosa. Così per mezzo di Maria concluderai gli anni della grazia, che hai inaugurato per mezzo di lei. Da' figli e servi a tua Madre, altrimenti fammi morire!Per tua Madre io ti prego. Ricordati di lei che ti ha generato, e non mi respingere. Ricordati di chi sei figlio, ed esaudiscimi. Ricorda che cosa tua Madre è per te e tu per lei, e appaga i miei desideri.Che cosa ti chiedo? Ti chiedo ciò che tu puoi, anzi oso affermare devi concedermi, quale vero Dio, cui è stato dato ogni potere in cielo e in terra, e quale figlio esemplare che ama immensamente sua Madre.

 

[7] Che cosa ti chiedo? Liberos! Sacerdoti liberi secondo la tua libertà, svincolati da tutto, distaccati da padre, madre (19), fratelli, sorelle, parenti secondo la carne, amici secondo il mondo; senza beni, impedimenti e preoccupazioni, perfino senza attaccamento alla propria volontà.

 

[8] Liberos! Uomini totalmente dedicati a te per amore e disponibili al tuo volere, uomini secondo il tuo cuore. Non deviati né trattenuti da progetti propri, realizzino tutti i tuoi disegni e abbattano tutti i tuoi nemici, come novelli Davide con in mano il bastone della Croce e la fionda del rosario.

 

[9] Liberos! Uomini simili a nubi elevate da terra e sature di celeste rugiada, pronte a volare dovunque le spinga il soffio dello Spirito Santo. I profeti hanno visto anche loro quando si chiedevano: Chi sono quelli che volano come nubi? Andavano là dove lo Spirito li dirigeva.

 

[10] Liberos! Persone sempre a tua disposizione, sempre pronte a obbedirti alla chiamata dei superiori, come Samuele: Eccomi! sempre pronte a correre e tutto sopportare con te e per te, come gli Apostoli: Aneliamo anche noi a morire con lui!

 

[11] Liberos! Veri figli di Maria, tua santa Madre, concepiti e generati dal suo amore, da lei portati in grembo, nutriti, educati con cura, sostenuti e arricchiti di grazie.

 

[12] Liberos! Veri servi della santa Vergine. Come san Domenico, andranno dappertutto con la torcia luminosa e ardente del Vangelo nella bocca e il Rosario in mano. Abbaieranno come cani, incendieranno come fiaccole, rischiareranno le tenebre del mondo come il sole.Avranno una vera devozione a Maria, cioè interiore e non ipocrita, esteriore e non ipercritica, saggia e non superstiziosa, affettuosa e non insensibile, costante e non instabile, santa e non presuntuosa. Per mezzo di essa schiacceranno la testa dell' antico serpente dovunque andranno, perché si realizzi pienamente la maledizione da te predetta: Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccerà la testa.

 

[13] È vero, gran Dio! Come tu hai predetto, il demonio tenderà grandi insidie al calcagno di questa misteriosa donna, cioè alla piccola compagnia dei suoi figli, che verranno sul finire del mondo. Ci saranno grandi inimicizie fra questa stirpe benedetta di Maria e la razza maledetta di Satana; ma si tratterà di inimicizia totalmente divina, l' unica di cui tu sei l' autore.Le lotte e persecuzioni che la progenie di Belial muoverà ai discendenti di tua Madre, serviranno solo a far meglio risaltare quanto efficace sia la tua grazia, coraggiosa la loro virtù e potente tua Madre. A lei infatti hai affidato fin dall' inizio del mondo l' incarico di schiacciare con il calcagno e l' umile cuore la testa di quell' orgoglioso.

 

[14] Altrimenti fammi morire! Mio Dio, non è meglio per me morire piuttosto che vederti ogni giorno così crudelmente e impunemente offeso e trovarmi sempre più nel pericolo di venire travolto dai torrenti di iniquità che ingrossano? Preferirei mille volte la morte!Mandami un aiuto dal cielo, o toglimi la vita!Se non avessi la speranza che presto o tardi finirai con esaudire questo povero peccatore nell' interesse della tua gloria, come hai esaudito tanti altri, ti pregherei senza esitare con un profeta: Prendi la mia vita! Ma la fiducia nella tua misericordia mi spinge a dichiarare con un altro profeta: Non morirò, resterò in vita e annuncerò le opere del Signore, fino a quando potrò esclamare con Simeone: Ora lascia, o Signore che il tuo servo vada in pace… perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza. Allo Spirito Santo

 

[15] Spirito Santo, ricordati di generare e formare figli di Dio con Maria, tua santa e fedele sposa. Hai formato in lei e con lei il capo degli eletti, perciò con lei e in lei devi formare tutte le sue membra. Tu non generi nessuna Persona divina in seno alla divinità, ma soltanto tu formi tutte le persone divine fuori della divinità. Tutti i santi del passato e del futuro sino alla fine del mondo sono opere del tuo amore unito a quello di Maria.

 

[16] Il regno speciale di Dio Padre è durato fino al diluvio e si è concluso con un diluvio d' acqua. Il regno di Gesù Cristo è terminato con un diluvio di sangue. Ma il tuo regno, Spirito del Padre e del Figlio, continua tuttora e finirà con un diluvio di fuoco d' amore e di giustizia.

 

[17] Quando verrà questo diluvio di fuoco del puro amore, che devi accendere su tutta la terra in modo così dolce e veemente da infiammare e convertire perfino i musulmani, i pagani e gli ebrei? Nulla si sottrae al suo calore. Si accenda dunque questo divino fuoco, che Gesù Cristo è venuto a portare sulla terra, prima che divampi quello della tua ira che ridurrà in cenere tutta la terra.

 

[18] Mandi il tuo Spirito e tutti sono creati, e rinnovi la faccia della terra. Invia sulla terra questo Spirito tutto fuoco e crea sacerdoti tutto fuoco! Dal loro ministero sia rinnovato il volto della terra e riformata la tua Chiesa. Ricordati della tua comunità. È una congregazione, un' assemblea, un gruppo di prescelti nel mondo e dal mondo: Io vi ho scelti dal mondo. È un gregge di agnelli mansueti da radunare tra tanti lupi, una compagnia di caste colombe e di aquile reali fra tanti corvi, uno sciame d' api fra tanti calabroni, un branco di agili cervi fra tante tartarughe, una torma di intrepidi leoni fra tante timide lepri. Signore, raccoglici di mezzo ai popoli, radunaci, rendici uniti, perché sia pienamente glorificato il tuo nome santo e potente.

 

[19] Tu hai predetto questa insigne compagnia al tuo profeta, che ne parla in termini molto oscuri e misteriosi, ma totalmente divini: 10. Una pioggia abbondante, o Dio,mettesti a parte per la tua eredità.Questa era esausta,ma tu l' hai rinvigorita.11. I tuoi animali abitarono in essa.Nella tua bontà, o Dio,hai provveduto al povero.12. Il Signore darà la parola quelli che annunziano la lieta notizia on grande forza.13. Il re delle schiere è a favore del popolo prediletto e le donne, ornamento della casa,già spartiscono il bottino.14. Quando vi riposate fra le greggi siete come colombe dalle ali argentate e dalle piume dal color dell' oro.15. Quando il re del cielo sbaragliò i re di Canaan, nevicava sul monte Selmon.16. Montagna fertile è il Monte di Dio,Montagna compatta e lussureggiante.17. Perché invidiate, monti dalle alte cime,la montagna che Dio ha scelto per sua dimora?Il Signore vi abiterà per sempre!

 

[20] Che cos' è, Signore, questa pioggia abbondante che hai separata e scelta per rinvigorire la tua eredità esausta? Non sono forse questi santi missionari, figli di Maria tua sposa, che tu devi scegliere e radunare per il bene della tua Chiesa così indebolita e macchiata dai peccati dei suoi figli?

 

[21] Chi sono questi animali e questi poveri, che abiteranno nella tua terra e saranno nutriti dai cibi dolci che hai loro preparato? Non sono forse questi missionari poveri, abbandonati alla Provvidenza e saziati dall' abbondanza delle tue delizie? Non sono essi i misteriosi animali di cui parla Ezechiele? Avranno la bontà dell' uomo, perché ameranno il prossimo con disinteresse e impegno; il coraggio del leone perché arderanno di santo sdegno e prudente zelo di fronte ai demoni figli di Babilonia; la forza del bue, perché si sobbarcheranno alle fatiche apostoliche e alla mortificazione del corpo, e infine l' agilità dell' aquila, perché contempleranno Dio.Tali saranno i missionari che tu vuoi mandare nella tua Chiesa. Essi avranno un occhio d' uomo per il prossimo, un occhio di leone per i tuoi nemici, un occhio di bue per se stessi e un occhio d' aquila per te.

 

[22] Questi imitatori degli apostoli predicheranno con grande forza, così grande e strepitosa da scuotere tutti gli animi e i cuori dovunque si recheranno. Ad essi infatti darai la tua parola, anzi la tua lingua e sapienza, a cui nessun avversario potrà resistere.

 

[23] Come re della virtù del tuo Figlio Gesù Cristo, troverai le tue compiacenze tra questi prediletti, poiché in ogni loro missione essi avranno l' unico scopo di attribuire a te la gloria dei trofei riportati sui tuoi nemici.[24] Per l' abbandono alla Provvidenza e la devozione a Maria, avranno le ali argentate della colomba, cioè la purezza di dottrina e di vita. Avranno anche spalle color d' oro, cioè una perfetta carità verso il prossimo per tollerarne i difetti e un grande amore a Gesù Cristo per portarne la croce.

 

[25] Soltanto tu, re dei cieli e re dei re, separerai dalla massa questi missionari come altrettanti re. Li renderai più bianchi della neve del Selmon, la montagna di Dio, fertile e lussureggiante, solida e compatta, dove Dio mirabilmente si compiace, risiede e dimorerà per sempre.Signore, Dio di verità, chi è questa misteriosa montagna di cui riveli tante cose mirabili, se non Maria, tua cara Sposa? Lei è la montagna che tu hai eretto sulla cima dei monti più alti, le sue fondamenta sono sui monti santi. Beati, molto beati, i sacerdoti da te prescelti e destinati a dimorare con te su questa montagna fertile e santa. Qui essi diventeranno re per l' eternità con il distacco dalla terra e l' elevazione in Dio. Diverranno più bianchi della neve perché uniti a Maria, tua sposa totalmente bella, pura e immacolata. Saranno arricchiti della rugiada del cielo e dell' abbondanza della terra, di ogni benedizione temporale ed eterna di cui Maria è ricolma. Dall' alto di questa montagna, come Mosè, con le loro ardenti preghiere scaglieranno frecce contro i nemici per abbatterli o convertirli. Su questa montagna impareranno dalla bocca stessa di Gesù Cristo, che sempre vi dimora, il significato delle otto beatitudini. Su questa montagna di Dio saranno trasfigurati con Cristo come sul Tabor, moriranno con lui come sul Calvario, ascenderanno al cielo con lui come sul monte degli ulivi.

 

[26] Ricordati della "tua" comunità. A te solo spetta costituire questa comunità con la tua grazia. Se l' uomo per primo vi porrà mano, non se ne farà nulla; se vi metterà qualcosa di suo, rovinerà e sconvolgerà tutto. Dio grande, è compito esclusivamente tuo! Realizza quest' opera del tutto divina. Raccogli, chiama, raduna da ogni parte del tuo regno i tuoi eletti per farne un corpo d' armata contro i tuoi nemici.

 

[27] Guarda, Signore Dio degli eserciti! I capitani mobilitano intere compagnie, i sovrani arruolano armate numerose, i navigatori formano flotte complete, i mercanti si affollano nei mercati e nelle fiere. Quanti ladri, empi, ubriaconi e dissoluti si raggruppano in gran numero ogni giorno con tanta facilità e prontezza contro di te! Basta dare un fischio, battere un tamburo, mostrare la punta smussata di una spada, promettere un ramo secco di alloro, offrire un pezzo di terra gialla o bianca! Basta insomma prospettare una voluta di fumo d' onore, un interesse da nulla e un misero piacere animalesco... e in un istante si riuniscono i ladri, si ammassano i soldati, si congiungono i battaglioni, si assembrano i mercanti, si riempiono le case e le fiere, e si coprono la terra e il mare di una innumerevole moltitudine di perversi! Benché divisi fra loro a causa della distanza di luogo o della differenza di carattere o della diversità d' interesse, si uniscono tutti insieme fino alla morte per muoverti guerra sotto la bandiera e la guida del demonio.

 

[28] E quanto a te, gran Dio? Non ci sarà quasi nessuno che prenda a cuore la tua causa anche se nel servirti c' è tanta gloria, utilità e dolcezza? Perché così pochi soldati sotto la tua bandiera? Quasi nessuno griderà in mezzo ai suoi fratelli per lo zelo della tua gloria come san Michele: Chi è come Dio? Lasciami allora gridare dappertutto: Al fuoco! al fuoco! al fuoco!... Aiuto! aiuto! aiuto!... C' è fuoco nella casa di Dio! C' è fuoco nelle anime! C' è fuoco perfino nel santuario... Aiuto! stanno assassinando il nostro fratello!... Aiuto! stanno uccidendo i nostri figli!... Aiuto! stanno pugnalando il nostro buon padre!...

 

[29] Chi sta con il Signore, venga da me! Tutti i buoni sacerdoti sparsi nel mondo cristiano, sia che si trovino tuttora in pieno combattimento o si siano ritirati dalla mischia nei deserti e nelle solitudini, vengano e si uniscano a noi. Formiamo insieme, sotto la bandiera della croce, un esercito schierato e pronto alla battaglia, per attaccare compatti i nemici di Dio che han già dato l' allarme: suonano l' allarme, fremono, digrignano i denti, sono sempre più numerosi. "Spezziamo le loro catene, gettiamo via i loro legami". Se ne ride chi abita i cieli, li schernisce dall' alto il Signore.

 

[30] Sorga Dio, i suoi nemici si disperdano! Svegliati, perché dormi, Signore? Déstati! Signore, alzati! Perché fingi di dormire? Alzati con tutta la tua onnipotenza, misericordia e giustizia. Formati una compagnia scelta di guardie del corpo, per proteggere la tua casa, difendere la tua gloria e salvare le anime, affinché ci sia un solo ovile e un solo pastore e tutti possano glorificarti nel tuo tempio.

 

Amen.DIO SOLO!

Leggi tutto...

Preghiera per ottenere grazie

Per ottenere una grazia

 

V. Deus in adiutoriom meum intende

R. Domine, ad adiuvandum me festina.

Gloria al Padre…

 

I. Eterno Padre, ecco questa miserabile ed impotente creatura, riconosce la sua impotenza, e l' infinita Potenza vostra; ad essa ricorre per questo suo bisogno...
(si formuli la richiesta) ed in essa spera e confida, pensateci Voi.
Gloria al Padre…

 

II. Eterno Figlio, ecco questa miserabile ed ignorante creatura, che niente sa, riconosce la sua somma ignoranza e l' infinita Sapienza vostra, ad essa ricorre per questo suo bisogno...
(si formuli la richiesta) e in essa confida e si abbandona.
Gloria al Padre…

 

 

III. Eterno Spirito Santo, ecco questa miserabile ed ingrata creatura, che niente merita, riconosce la sua somma ingratitudine e l' infinita Bontà vostra, ad essa ricorre, ad essa si abbraccia, pensateci Voi, in Voi si abbandona, in Voi confida.
Gloria al Padre…

 

Leggi tutto...

Orazione Liturgica

Orazione liturgica

O Dio Padre, che hai mandato nel mondo il tuo Figlio, Parola di verità, e lo Spirito santificatore per rivelare agli uomini il mistero della tua vita, fa che nella professione della vera fede riconosciamo la gloria della Trinità e adoriamo l' unico Dio in tre persone. Per Cristo nostro Signore.

Amen.

Leggi tutto...

novena alla Trinità

Novena alla Santissima Trinità

Nel nome del Padre
e del Figlio
e dello Spirito Santo.
Amen.

Eterno Padre,
ti ringrazio che mi hai creato col tuo amore;
ti prego di salvarmi
con la tua misericordia infinita
per i meriti di Gesù Cristo.

Gloria al Padre

Eterno Figlio,
ti ringrazio che mi hai redento
col tuo Sangue Preziosissimo;
ti prego di santificarmi coi tuoi meriti infiniti.

Gloria al Padre

Eterno Spirito Santo,
ti ringrazio che mi hai adottato con la tua grazia divina;
ti prego di perfezionarmi con la tua carità infinita.

Gloria al Padre

Leggi tutto...

la Trinità

Da La Trinità, 15, 28, 51

Signore nostro Dio, crediamo in te, Padre e Figlio e Spirito Santo. Perché la Verità non avrebbe detto: Andate, battezzate tutte le genti nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, se Tu non fossi Trinità. Né avresti ordinato, Signore Dio, che fossimo battezzati nel nome di chi non fosse Signore Dio. E una voce divina non avrebbe detto: Ascolta Israele: Il Signore Dio tuo è un Dio unico, se Tu non fossi Trinità in tal modo da essere un solo Signore e Dio. E se Tu fossi Dio Padre e fossi pure il Figlio tuo Verbo, Gesù Cristo, e il Vostro Dono lo Spirito Santo, non leggeremmo nelle Sacre Scritture: Dio ha mandato il Figlio suo, né Tu, o Unigenito, diresti dello Spirito Santo: Colui che il Padre manderà in mio nome e: Colui che io manderò da presso il Padre.

Dirigendo la mia attenzione verso questa regola di fede, per quanto ho potuto, per quanto tu mi hai concesso di potere, ti ho cercato ed ho desiderato di vedere con l' intelligenza ciò che ho creduto, ed ho molto disputato e molto faticato. Signore mio Dio, mia unica speranza, esaudiscimi e fa sì che non cessi di cercarti per stanchezza, ma cerchi sempre la tua faccia con ardore. Dammi Tu la forza di cercare, Tu che hai fatto sì di essere trovato e mi hai dato la speranza di trovarti con una conoscenza sempre più perfetta.

Davanti a Te sta la mia forza e la mia debolezza: conserva quella, guarisci questa. Davanti a Te sta la mia scienza e la mia ignoranza; dove mi hai aperto ricevimi quando entro; dove mi hai chiuso, aprimi quando busso. Fa' che mi ricordi di te, che comprenda te, che ami te. Aumenta in me questi doni, fino a quando Tu mi abbia riformato interamente.

So che sta scritto: Quando si parla molto, non manca il peccato, ma potessi parlare soltanto per predicare la tua parola e dire le tue lodi! Non soltanto eviterei allora il peccato, ma acquisterei meriti preziosi, pur parlando molto. Perché quell' uomo di cui Tu fosti la felicità non avrebbe comandato di peccare al suo vero figlio nella fede, quando gli scrisse: Predica la parola, insisti a tempo e fuori tempo. Non si dovrà dire che ha molto parlato colui che non taceva la tua parola, Signore, non solo a tempo, ma anche fuori tempo? Ma non c' erano molte parole, perché c' era solo il necessario. Liberami, o mio Dio, dalla moltitudine di parole di cui soffro nell' interno della mia anima misera alla tua presenza e che si rifugia nella tua misericordia. Infatti non tace il pensiero, anche quando tace la mia bocca. Se almeno non pensassi se non ciò che ti è grato, certamente non ti pregherei di liberarmi dalla moltitudine di parole. Ma molti sono i miei pensieri, tali quali Tu sai che sono i pensieri degli uomini, cioè vani. Concedimi di non consentirvi e, anche quando vi trovo qualche diletto, di condannarli almeno e di non abbandonarmi ad essi come in una specie di sonno. Né essi prendano su di me tanta forza da influire in qualche modo sulla mia attività, ma almeno siano al sicuro dal loro influsso i miei giudizi, sia al sicuro la mia coscienza, con la tua protezione.

Parlando di Te un sapiente nel suo libro, che si chiama Ecclesiastico, ha detto: Molto potremmo dire senza giungere alla meta, la somma di tutte le parole è: Lui è tutto. Quando dunque arriveremo alla tua presenza, cesseranno queste molte parole che diciamo senza giungere a Te; Tu resterai, solo, tutto in tutti, e senza fine diremo una sola parola, lodandoti in un solo slancio e divenuti anche noi una sola cosa in Te.

Signore, unico Dio, Dio-Trinità, sappiano essere riconoscenti anche i tuoi per tutto ciò che è tuo di quanto ho scritto in questi libri. Se in essi c' è del mio, siimi indulgente Tu e lo siano i tuoi. Amen

Agostino d' Ippona

 

Leggi tutto...

Inno alla Trinità

Inno alla Santissima Trinità

Cantato il 25 giugno 1946 a Marienfried da una grande schiera angelica durante l' apparizione della Madonna.

Ave, o eterno sovrano,
Dio vivente,
che esisti dall' eternità!
Giudice tremendo e giusto,
Padre sempre buono e misericordioso!
A te sia resa nuova ed eterna supplica,
lode, onore e gloria,
per mezzo della tua Figlia
vestita di sole,
nostra ammirabile Madre!
Amen.

Tu, grande Mediatrice di grazie,
prega per noi!

Ave, o Uomo,
Dio immolato,
agnello sanguinante,
re della pace,
albero della vita,
tu nostro capo,
porta di ingresso al cuore del Padre,
Figlio eterno del Dio vivente,
che, con Colui che è,
regni in eterno!
A te sia data potenza,
ora e nei secoli,
e gloria e grandezza,
e adorazione e riparazione e lode,
per mezzo della tua Immacolata Genitrice,
nostra ammirabile Madre!
Amen.

Tu, fedele Mediatrice di grazie,
prega per noi!

Ave, o Spirito dell' Eterno,
sorgente inesauribile di santità,
operante in Dio dall' eternità!
Torrente di fuoco dal Padre al Figlio,
uragano impetuoso,
che spiri forza, luce e fuoco,
nelle membra del Corpo mistico!
Tu eterno incendio d' amore,
Spirito di Dio che operi nei viventi,
tu rosso torrente di fuoco,
che scorri eternamente vivo nei mortali,
a te sia data gloria, potenza e bellezza
ora e in tutta l' eternità
per mezzo della tua sposa coronata di stelle,
nostra ammirabile Madre!
Amen.

Tu, Mediatrice di tutte le grazie,
prega per noi!

Leggi tutto...

Preghiera del Santo Padre

PREGHIERA DI SUA SANTITA’
GIOVANNI PAOLO II PER LA CELEBRAZIONE
DEL GRANDE GIUBILEO DELL’ANNO 2000

1. Sii benedetto, o Padre,
che nel tuo infinito amore
ci hai donato l’unigenito tuo Figlio,
fattosi carne per opera dello Spirito Santo
nel seno purissimo della Vergine Maria,
e nato a Betlemme duemila anni or sono.
Egli s’è fatto nostro compagno di viaggio
e ha dato nuovo significato alla storia,
che è un cammino fatto insieme
nel travaglio e nella sofferenza,
nella fedeltà e nell’amore,
verso quei nuovi cieli e quella nuova terra
in cui Tu, vinta la morte, sarai tutto in tutti.

Lode e gloria a Te, Trinità Santissima,
unico e sommo Dio!

2. Per tua grazia, o Padre, l’Anno giubilare
sia tempo di conversione profonda
e di gioioso ritorno a Te;
sia tempo di riconciliazione tra gli uomini
e di ritrovata concordia tra le nazioni;
tempo in cui le lance si mutino in falci
e al fragore delle armi succedano i canti della pace.
Donaci, o Padre, di vivere l’Anno giubilare
docili alla voce dello Spirito,
fedeli nella sequela di Cristo,
assidui nell’ascolto della Parola
e nella frequenza alle sorgenti della grazia.

Lode e gloria a Te, Trinità Santissima,
unico e sommo Dio!

3. Sostieni, o Padre, con la forza dello Spirito
l’impegno della Chiesa per la nuova evangelizzazione
e guida i nostri passi sulle strade del mondo,
per annunciare Cristo con la vita
orientando il nostro pellegrinaggio terreno
verso la Città della luce.
Risplendano i discepoli di Gesù per il loro amore
verso i poveri e gli oppressi;
siano solidali con i bisognosi
e larghi nelle opere di misericordia;
siano indulgenti verso i fratelli
per ottenere essi stessi da Te indulgenza e perdono.

Lode e gloria a Te, Trinità Santissima,
unico e sommo Dio!

4. Concedi, Padre, che i discepoli del tuo Figlio,
purificata la memoria e riconosciute le proprie colpe,
siano una cosa sola, così che il mondo creda.
Si dilati il dialogo tra i seguaci delle grandi religioni,
e tutti gli uomini scoprano la gioia di essere tuoi figli.
Alla voce supplice di Maria, Madre delle genti,
si uniscano le voci oranti degli apostoli
e dei martiri cristiani,
dei giusti di ogni popolo e di ogni tempo,
perché l’Anno Santo sia per i singoli e per la Chiesa
motivo di rinnovata speranza e di giubilo nello Spirito.

Lode e gloria a Te, Trinità Santissima,
unico e sommo Dio!

5. A Te, Padre onnipotente,
origine del cosmo e dell’uomo,
per Cristo, il Vivente, Signore del tempo e della storia,
nello Spirito che santifica l’universo,
la lode, l’onore, la gloria
oggi e nei secoli senza fine. Amen!

 

 

Leggi tutto...

Destandomi ti adoro

Destandomi dal sonno ti ringrazio

Destatomi dal sonno ti ringrazio, o Trinità Santa, perché per la tua grande bontà e pazienza non ti sei adirata con me indolente e peccatore e non mi hai fatto perire per le mie iniquità, ma come sempre ti sei dimostrata amica degli uomini, sollevandomi dalla disperazione, per farmi fin dal mattino glorificare la tua potenza. E ora illumina gli occhi della mia mente ed apri le mie labbra perché studi le tue parole, comprenda i tuoi comandamenti, adempia la tua volontà, canti a te nella confessione del cuore e inneggi al tutto santo tuo nome, Padre e Figlio e santo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen.

Preghiera Ortodossa

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS