Vari Tridui alla Santa Famiglia

TRIDUO ALLA SACRA FAMIGLIA

1. Col più grande giubilo del nostro cuore noi vi salutiamo, o Famiglia santissima, Gesù, Maria e Giuseppe, e vivamente vi ringraziamo per aver riservata la più chiara manifestazione del grande mistero della vostra vita vissuta a Nazareth a questi nostri tempi. Poiché voi siete comparsi spiritualmente di nuovo nel cielo della nostra Chiesa come un sole di santità, di speranza e di protezione così fate che gli occhi dei credenti che a voi si rivolgono, e tutte le nazioni prendano posto nella vostra Casa, così come nell' Arca nuova della salvezza per scampare dall' universale naufragio. Pater, Ave, Gloria.

2. Con la più illimitata fiducia vi invochiamo, o Famiglia Santissima, Gesù, Maria, Giuseppe, perché dopo la Trinità divina non abbiamo cosa né più santa, né più potente, né più sublime. Fate che la Chiesa, per le vostre virtù, ottenga la sua grande riforma, il suo trionfo, la sua pace! Che la società, inaugurata sotto i vostri auspici, abbia il pieno incremento e la piena fecondità, e veda i suoi Operai diffusi per tutto l' universo; che le anime a voi devote, conseguano ogni grazia e favore; per vostra virtù tutti i nemici spirituali che ingombrano l' universo, siano ricacciati nei cupi abissi; ed un' altra volta il mondo presente riabbia quella salvezza che il mondo pagano ottenne per vostra mediazione nella pienezza dei tempi. Pater, Ave, Gloria.

3. Noi vi supplichiamo con il più caldo affetto, o Famiglia ammirabile, Gesù, Maria, Giuseppe, affinché vogliate avere pietà di tutti i peccatori presenti e futuri; che accorriate a sollevare le anime del Purgatorio, per le quali vi facciamo una totale condonazione di tutte le nostre opere soddisfattorie, non solamente per quelle che ora gemono nel carcere, ma anche per quelle che vi cadranno fino alla fine dei secoli; che vogliate distaccarci da tutto il creato ed unirci in spirito ai beati Santi del cielo.

Affrettate, o Famiglia augusta, la vostra venuta nel mondo; regnate da signora sopra tutte le famiglie cristiane; dateci presto quella generazione benedetta che, piena del vostro spirito, rigenererà la terra; rettificate le nostre intenzioni, perché si rannodino in una sola e si confondano con le vostre; guardate con occhio di predilezione il clero, e quella porzione di esso che, sotto il vostro stendardo, si consacra alla vita apostolica.

Consolate tutte le anime afflitte che in voi confidano, vegliate in nostro aiuto in vita e in morte; e non si dica mai, che la confidenza riposta in Gasù, Maria e Giuseppe restò delusa. Pater, Ave, Gloria.

O Sacra Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe! Famiglia benedetta dagli Angeli e dagli uomini, gloria e delizia del cielo, speranza della terra e terrore dell' inferno, confermate con il vostro amore, conservate in ogni momento, fortificate questa così dolce ed intima alleanza che noi stringiamo qui con voi nel tempo e per l' eternità. Amen.

 

TRIDUO ALLA SACRA FAMIGLIA

 

 

1. Col più grande giubilo del nostro cuore noi vi salutiamo, o Famiglia santissima, Gesù, Maria e Giuseppe, e vivamente vi ringraziamo per aver riservata la più chiara manifestazione del grande mistero della vostra vita vissuta a Nazareth a questi nostri tempi. Poiché voi siete comparsi spiritualmente di nuovo nel cielo della nostra Chiesa come un sole di santità, di speranza e di protezione così fate che gli occhi dei credenti che a voi si rivolgono, e tutte le nazioni prendano posto nella vostra Casa, così come nell' Arca nuova della salvezza per scampare dall' universale naufragio. Pater, Ave, Gloria.

2. Con la più illimitata fiducia vi invochiamo, o Famiglia Santissima, Gesù, Maria, Giuseppe, perché dopo la Trinità divina non abbiamo cosa né più santa, né più potente, né più sublime. Fate che la Chiesa, per le vostre virtù, ottenga la sua grande riforma, il suo trionfo, la sua pace! Che la società, inaugurata sotto i vostri auspici, abbia il pieno incremento e la piena fecondità, e veda i suoi Operai diffusi per tutto l' universo; che le anime a voi devote, conseguano ogni grazia e favore; per vostra virtù tutti i nemici spirituali che ingombrano l' universo, siano ricacciati nei cupi abissi; ed un' altra volta il mondo presente riabbia quella salvezza che il mondo pagano ottenne per vostra mediazione nella pienezza dei tempi. Pater, Ave, Gloria.

3. Noi vi supplichiamo con il più caldo affetto, o Famiglia ammirabile, Gesù, Maria, Giuseppe, affinché vogliate avere pietà di tutti i peccatori presenti e futuri; che accorriate a sollevare le anime del Purgatorio, per le quali vi facciamo una totale condonazione di tutte le nostre opere soddisfattorie, non solamente per quelle che ora gemono nel carcere, ma anche per quelle che vi cadranno fino alla fine dei secoli; che vogliate distaccarci da tutto il creato ed unirci in spirito ai beati Santi del cielo.

Affrettate, o Famiglia augusta, la vostra venuta nel mondo; regnate da signora sopra tutte le famiglie cristiane; dateci presto quella generazione benedetta che, piena del vostro spirito, rigenererà la terra; rettificate le nostre intenzioni, perché si rannodino in una sola e si confondano con le vostre; guardate con occhio di predilezione il clero, e quella porzione di esso che, sotto il vostro stendardo, si consacra alla vita apostolica.

Consolate tutte le anime afflitte che in voi confidano, vegliate in nostro aiuto in vita e in morte; e non si dica mai, che la confidenza riposta in Gasù, Maria e Giuseppe restò delusa. Pater, Ave, Gloria.

O Sacra Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe! Famiglia benedetta dagli Angeli e dagli uomini, gloria e delizia del cielo, speranza della terra e terrore dell' inferno, confermate con il vostro amore, conservate in ogni momento, fortificate questa così dolce ed intima alleanza che noi stringiamo qui con voi nel tempo e per l' eternità. Amen.

 

TRIDUO ALLA SACRA FAMIGLIA

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria

O Sacri Personaggi, Gesù, Maria e Giuseppe, penetrato io dalla considerazione del mio nulla, ripieno di confidenza e di fiducia nella vostra potente intercessione, povero peccatore, colmo di miserie, vengo a prostrarmi ai vostri piedi chiedendovi aiuto.

Aiuto, dunque, tenero pargoletto Gesù, fatto povero per rendere ricco questo verme vilissimo che striscia la terra; aiuto, per quell' estrema povertà che ti costraddistinse in tutto il tempo della tua vita, imploro soccorso ed aiuto in questo travaglio che mi opprime.

O mio caro Gesù, delizia degli Angeli, splendore dei Santi, luce dei ciechi che camminano nell' ombra della morte, vieni in mia difesa, che i miei nemici tentano, se fosse loro possibile, di togliermi il bel tesoro dell' anima. Pater, Ave, Gloria.

O mia Signora e Madre mia amorosissima Maria, vengo ora ai tuoi piedi, e i ti domando perdono delle offese che hanno rinnovato i tuoi dolori. Un ingrato non è più degno di essere esaudito ma, o Madre mia, sei tanto buona, tanto misericordiosa, ed hai piìdesiderio tu di farci grazie, che noi di riceverle.

In nome pertanto della Passione del tuo Figlio e dei tuoi dolori, io ti scongiuro di aiutarmi, di soccorrermi, di porgermi la tua destra e di concedermi quella grazia, che in questo santo esercizio ti domando. Pater, Ave, Gloria.

Castissimo Sposo della mia Regina, gloriosissimo custode della povera Famigliola, Giuseppe Santo! La tua Sposa, il tuo Figlio spero mi esaudiranno: tu solo mi rigetterai da te? Tu solo non ti muoverai a pietà di me? Oh, mio Giuseppe, spero tanto di no! Tu ben conosci quanto un' anima soffra quando viene abbandonata a se stessa, immersa nella tribolazione, nell' afflizione, nella miseria di spirito, giacché a tutto ciò tu andasti soggetto nel corso della tua vita.

Sorgi, dunque, o tribolato, o afflitto, o povero Giuseppe, e vieni in mia difesa, e liberami dai miei mali, perché tuo sarà l' onore, tua la gloria. Amen. Pater, Ave, Gloria.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna in alto