Numeri (36)

Numeri 36

Preghiere Online - Numeri 36

Numeri

 

 

36 Legge per le figlie eredi

1 I capifamiglia dei figli di Gàlaad, figlio di Machir, figlio di Manàsse, tra le famiglie dei figli di Giuseppe, si fecero avanti a parlare in presenza di Mosè e dei principi capifamiglia degli Israeliti

2 e dissero: «Il Signore ha ordinato al mio signore di dare il paese in eredità agli Israeliti in base alla sorte; il mio signore ha anche ricevuto l' ordine da Dio di dare l' eredità di Zelofcad, nostro fratello, alle figlie di lui.

3 Se queste si maritano a qualche figlio delle altre tribù degli Israeliti, la loro eredità sarà detratta dalla eredità dei nostri padri e aggiunta all' eredità della tribù nella quale esse saranno entrate; così sarà detratta dall' eredità che ci è toccata in sorte.

4 Quando verrà il giubileo per gli Israeliti, la loro eredità sarà aggiunta a quella della tribù nella quale saranno entrate e l' eredità loro sarà detratta dalla eredità della tribù dei nostri padri».

5 Allora Mosè comunicò agli Israeliti quest' ordine ricevuto dal Signore: «La tribù dei figli di Giuseppe dice bene.

6 Questo il Signore ha ordinato riguardo alle figlie di Zelofcad: si mariteranno a chi vorranno, purché si maritino in una famiglia della tribù dei loro padri.

7 Nessuna eredità tra gli Israeliti potrà passare da una tribù all' altra, ma ciascuno degli Israeliti si terrà vincolato all' eredità della tribù dei suoi padri.

8 Ogni fanciulla che possiede una eredità in una tribù degli Israeliti, si mariterà ad uno che appartenga ad una famiglia della tribù di suo padre, perché ognuno degli Israeliti rimanga nel possesso dell' eredità dei suoi padri

9 e nessuna eredità passi da una tribù all' altra; ognuna delle tribù degli Israeliti si terrà vincolata alla propria eredità».

10 Le figlie di Zelofcad fecero secondo l' ordine che il Signore aveva dato a Mosè.

11 Macla, Tirza, Ogla, Milca e Noa, le figlie di Zelofcad, sposarono i figli dei loro zii paterni;

12 si maritarono nelle famiglie dei figli di Manàsse, figlio di Giuseppe, e la loro eredità rimase nella tribù della famiglia del padre loro.

Leggi tutto...

Numeri 35

Preghiere Online - Numeri 35

Numeri

 

 

35 Le città da dare ai Leviti

1 Il Signore disse ancora a Mosè nelle steppe di Moab presso il Giordano di Gerico:

2 «Ordina agli Israeliti che dell' eredità che possiederanno riservino ai leviti città da abitare; darete anche ai leviti il contado che è intorno alla città.

3 Essi avranno le città per abitarvi e il contado servirà per il loro bestiame, per i loro beni e per tutti i loro animali.

4 Il contado delle città che darete ai leviti si estenderà per lo spazio di mille cubiti fuori dalle mura della città tutt' intorno.

5 Misurerete dunque, fuori della città, duemila cubiti dal lato orientale, duemila cubiti dal lato meridionale, duemila cubiti dal lato occidentale e duemila cubiti dal lato settentrionale; la città sarà in mezzo. Tale sarà il contado di ciascuna delle loro città.

6 Fra le città che darete ai leviti, sei saranno città di asilo, che voi designerete perché vi si rifugi l' omicida: a queste aggiungerete altre quarantadue città.

7 Tutte le città che darete ai leviti saranno dunque quarantotto con il relativo contado.

8 Di queste città che darete ai leviti, prendendole dalla proprietà degli Israeliti, ne prenderete di più da quelli che ne hanno di più e di meno da quelli che ne hanno di meno; ognuno ai leviti darà delle sue città in proporzione della eredità che gli sarà toccata».

9 Il Signore disse a Mosè:

10 «Parla agli Israeliti e riferisci loro: Quando avrete passato il Giordano e sarete entrati nel paese di Canaan,

11 designerete città che siano per voi città di asilo, dove possa rifugiarsi l' omicida che avrà ucciso qualcuno involontariamente.

12 Queste città vi serviranno di asilo contro il vendicatore del sangue, perché l' omicida non sia messo a morte prima di comparire in giudizio dinanzi alla comunità.

13 Delle città che darete, sei saranno dunque per voi città di asilo.

14 Darete tre città di qua dal Giordano e darete tre altre città nel paese di Canaan; saranno città di rifugio.

15 Queste sei città serviranno di rifugio agli Israeliti, al forestiero e all' ospite che soggiornerà in mezzo a voi, perché vi si rifugi chiunque abbia ucciso qualcuno involontariamente.

16 Ma se uno colpisce un altro con uno strumento di ferro e quegli muore, quel tale è omicida; l' omicida dovrà essere messo a morte.

17 Se lo colpisce con una pietra che aveva in mano, atta a causare la morte, e il colpito muore, quel tale è un omicida; l' omicida dovrà essere messo a morte.

18 O se lo colpisce con uno strumento di legno che aveva in mano, atto a causare la morte, e il colpito muore, quel tale è un omicida; l' omicida dovrà essere messo a morte.

19 Sarà il vendicatore del sangue quegli che metterà a morte l' omicida; quando lo incontrerà, lo ucciderà.

20 Se uno dà a un altro una spinta per odio o gli getta contro qualcosa con premeditazione, e quegli muore,

21 o lo colpisce per inimicizia con la mano, e quegli muore, chi ha colpito dovrà essere messo a morte; egli è un omicida e il vendicatore del sangue ucciderà l' omicida quando lo incontrerà.

22 Ma se gli dà una spinta per caso e non per inimicizia o gli getta contro qualcosa senza premeditazione

23 o se, senza volerlo, gli fa cadere addosso una pietra che possa causare la morte e quegli ne muore, senza che l' altro gli fosse nemico o gli volesse fare del male,

24 allora ecco le regole secondo le quali la comunità giudicherà fra colui che ha colpito e il vendicatore del sangue.

25 La comunità libererà l' omicida dalle mani del vendicatore del sangue e lo farà tornare alla città di asilo dove era fuggito. Lì dovrà abitare fino alla morte del sommo sacerdote che fu unto con l' olio santo.

26 Ma se l' omicida esce dai confini della città di asilo dove si era rifugiato

27 e se il vendicatore del sangue trova l' omicida fuori dei confini della sua città di asilo e l' uccide, il vendicatore del sangue non sarà reo del sangue versato.

28 Perché l' omicida deve stare nella sua città di asilo fino alla morte del sommo sacerdote; dopo la morte del sommo sacerdote, l' omicida potrà tornare nella terra di sua proprietà.

29 Queste vi servano come norme di diritto, di generazione in generazione, in tutti i luoghi dove abiterete.

30 Se uno uccide un altro, l' omicida sarà messo a morte in seguito a deposizione di testimoni, ma un unico testimone non basterà per condannare a morte una persona.

31 Non accetterete prezzo di riscatto per la vita di un omicida, reo di morte, perché dovrà essere messo a morte.

32 Non accetterete prezzo di riscatto che permetta all' omicida di fuggire dalla sua città di rifugio e di tornare ad abitare nel suo paese fino alla morte del sacerdote.

33 Non contaminerete il paese dove sarete, perché il sangue contamina il paese; non si potrà fare per il paese alcuna espiazione del sangue che vi sarà stato sparso, se non mediante il sangue di chi l' avrà sparso.

Leggi tutto...

Numeri 34

Preghiere Online - Numeri 34

Numeri

 

 

34 Confini della terra promessa

1 Il Signore disse a Mosè:

2 «Da' questo ordine agli Israeliti e riferisci loro: Quando entrerete nel paese di Canaan, questa sarà la terra che vi toccherà in eredità: il paese di Canaan.

3 Il vostro confine meridionale comincerà al deserto di Sin, vicino a Edom; così la vostra frontiera meridionale partirà dall' estremità del Mar Morto, a oriente;

4 questa frontiera volgerà al sud della salita di Akrabbim, passerà per Sin e si estenderà a mezzogiorno di Kades-Barnea; poi continuerà verso Cazar-Addar e passerà per Asmon.

5 Da Asmon la frontiera girerà fino al torrente d' Egitto e finirà al mare.

6 La vostra frontiera a occidente sarà il Mar Mediterraneo: quella sarà la vostra frontiera occidentale.

7 Questa sarà la vostra frontiera settentrionale: partendo dal Mar Mediterraneo, traccerete una linea fino al monte Or;

8 dal monte Or, la traccerete in direzione di Amat e l' estremità della frontiera sarà a Zedad;

9 la frontiera continuerà fino a Zifron e finirà a Cazar-Enan: questa sarà la vostra frontiera settentrionale.

10 Traccerete la vostra frontiera orientale da Cazar-Enan a Sefam;

11 la frontiera scenderà da Sefam verso Ribla, a oriente di Ain; poi la frontiera scenderà e si estenderà lungo il mare di Genèsaret, a oriente;

12 poi la frontiera scenderà lungo il Giordano e finirà al Mar Morto. Questo sarà il vostro paese con le sue frontiere tutt' intorno».

13 Mosè comunicò quest' ordine agli Israeliti e disse loro: «Questo è il paese che vi distribuirete a sorte e che il Signore ha ordinato di dare a nove tribù e mezza;

14 poiché la tribù dei figli di Ruben, secondo i loro casati paterni, e la tribù dei figli di Gad, secondo i loro casati paterni, e metà della tribù di Manàsse hanno ricevuto la loro porzione.

15 Queste due tribù e mezza hanno ricevuto la loro porzione oltre il Giordano di Gerico, dal lato orientale».

16 Il Signore disse a Mosè:

17 «Questi sono i nomi degli uomini che spartiranno il paese fra di voi: il sacerdote Eleazaro e Giosuè, figlio di Nun.

18 Prenderete anche un capo di ogni tribù per fare la spartizione del paese.

19 Ecco i nomi di questi uomini. Per la tribù di Giuda, Caleb figlio di Iefunne.

20 Per la tribù dei figli di Simeone, Samuele figlio di Ammiud.

21 Per la tribù di Beniamino, Elidad figlio di Chislon.

22 Per la tribù dei figli di Dan, il capo Bukki figlio di Iogli.

23 Per i figli di Giuseppe, per la tribù dei figli di Manàsse, il capo Anniel figlio di Efod;

24 per la tribù dei figli di Efraim, il capo Kemuel figlio di Siptan.

25 Per la tribù dei figli di Zàbulon, il capo Elisafan figlio di Parnach.

26 Per la tribù dei figli di Issacar, il capo Paltiel figlio di Azzan.

27 Per la tribù dei figli di Aser, il capo Achiud, figlio di Selomi.

28 Per la tribù dei figli di Nèftali, il capo Pedael figlio di Ammiud».

Leggi tutto...

Numeri 33

Preghiere Online - Numeri 33

Numeri

 

 

33 Riassunto del viaggio dall' Egitto

1 Queste sono le tappe degli Israeliti che uscirono dal paese d' Egitto, ordinati secondo le loro schiere, sotto la guida di Mosè e di Aronne.

2 Mosè scrisse i loro punti di partenza, tappa per tappa, per ordine del Signore; queste sono le loro tappe nell' ordine dei loro punti di partenza.

3 Partirono da Ramses il primo mese, il quindici del primo mese. Il giorno dopo la pasqua, gli Israeliti uscirono a mano alzata, alla vista di tutti gli Egiziani,

4 mentre gli Egiziani seppellivano quelli che il Signore aveva colpiti fra di loro, cioè tutti i primogeniti, quando il Signore aveva fatto giustizia anche dei loro dèi.

5 Gli Israeliti partirono dunque da Ramses e si accamparono a Succot.

6 Partirono da Succot e si accamparono a Etam che è sull' estremità del deserto.

7 Partirono da Etam e piegarono verso Pi-Achirot, che è di fronte a Baal-Zefon, e si accamparono davanti a Migdol.

8 Partirono da Pi-Achirot, attraversarono il mare in direzione del deserto, fecero tre giornate di marcia nel deserto di Etam e si accamparono a Mara.

9 Partirono da Mara e giunsero ad Elim; ad Elim c' erano dodici sorgenti di acqua e settanta palme; qui si accamparono.

10 Partirono da Elim e si accamparono presso il Mare Rosso.

11 Partirono dal Mare Rosso e si accamparono nel deserto di Sin.

12 Partirono dal deserto di Sin e si accamparono a Dofka.

13 Partirono da Dofka e si accamparono ad Alus.

14 Partirono da Alus e si accamparono a Refidim dove non c' era acqua da bere per il popolo.

15 Partirono da Refidim e si accamparono nel deserto del Sinai.

16 Partirono dal deserto del Sinai e si accamparono a Kibrot-Taava.

17 Partirono da Kibrot-Taava e si accamparono a Cazerot.

18 Partirono da Cazerot e si accamparono a Ritma.

19 Partirono da Ritma e si accamparono a Rimmon-Perez.

20 Partirono da Rimmon-Perez e si accamparono a Libna.

21 Partirono da Libna e si accamparono a Rissa.

22 Partirono da Rissa e si accamparono a Keelata.

23 Partirono da Keelata e si accamparono al monte Sefer.

24 Partirono dal monte Sefer e si accamparono ad Arada.

25 Partirono da Arada e si accamparono a Makelot.

26 Partirono da Makelot e si accamparono a Tacat.

27 Partirono da Tacat e si accamparono a Terach.

28 Partirono da Terach e si accamparono a Mitka.

29 Partirono da Mitka e si accamparono ad Asmona.

30 Partirono da Asmona e si accamparono a Moserot.

31 Partirono da Moserot e si accamparono a Bene-Iaakan.

32 Partirono da Bene-Iaakan e si accamparono a Or-Ghidgad.

33 Partirono da Or-Ghidgad e si accamparono a Iotbata.

34 Partirono da Iotbata e si accamparono ad Abrona.

35 Partirono da Abrona e si accamparono a Ezion-Gheber.

36 Partirono da Ezion-Gheber e si accamparono nel deserto di Sin, cioè a Kades.

37 Poi partirono da Kades e si accamparono al monte Or all' estremità del paese di Edom.

38 Il sacerdote Aronne salì sul monte Or per ordine del Signore e in quel luogo morì il quarantesimo anno dopo l' uscita degli Israeliti dal paese d' Egitto, il quinto mese, il primo giorno del mese.

39 Aronne era in età di centoventitré anni quando morì sul monte Or.

40 Il cananeo re di Arad, che abitava nel Negheb, nel paese di Canaan, venne a sapere che gli Israeliti arrivavano.

41 Partirono dal monte Or e si accamparono a Salmona.

42 Partirono da Salmona e si accamparono a Punon.

43 Partirono da Punon e si accamparono a Obot.

44 Partirono da Obot e si accamparono a Iie-Abarim sui confini di Moab.

45 Partirono da Iie-Abarim e si accamparono a Dibon-Gad.

46 Partirono da Dibon-Gad e si accamparono ad Almon-Diblataim.

47 Partirono da Almon-Diblataim e si accamparono ai monti Abarim di fronte a Nebo.

48 Partirono dai monti Abarim e si accamparono nelle steppe di Moab, presso il Giordano di Gerico.

49 Si accamparono presso il Giordano, da Bet-Iesimot fino ad Abel-Sittim nelle steppe di Moab.

50 Il Signore disse a Mosè nelle steppe di Moab presso il Giordano di Gerico:

51 «Parla agli Israeliti e riferisci loro: Quando avrete passato il Giordano e sarete entrati nel paese di Canaan,

52 caccerete dinanzi a voi tutti gli abitanti del paese, distruggerete tutte le loro immagini, distruggerete tutte le loro statue di metallo fuso e distruggerete tutte le loro alture.

53 Prenderete possesso del paese e in esso vi stabilirete, perché io vi ho dato il paese in proprietà.

54 Dividerete il paese a sorte secondo le vostre famiglie. A quelle che sono più numerose darete una porzione maggiore e a quelle che sono meno numerose darete una porzione minore. Ognuno avrà quello che gli sarà toccato in sorte; farete la divisione secondo le tribù dei vostri padri.

55 Ma se non cacciate dinanzi a voi gli abitanti del paese, quelli di loro che vi avrete lasciati saranno per voi come spine negli occhi e pungoli nei fianchi e vi faranno tribolare nel paese che abiterete.

Leggi tutto...

Numeri 32

Preghiere Online - Numeri 32

Numeri

 

 

32 Divisione della Transgiordania

1 I figli di Ruben e i figli di Gad avevano bestiame in numero molto grande; quando videro che il paese di Iazer e il paese di Gàlaad erano luoghi da bestiame,

2 i figli di Gad e i figli di Ruben vennero a parlare a Mosè, al sacerdote Eleazaro e ai principi della comunità e dissero:

3 «Atarot, Dibon, Iazer, Nimra, Chesbon, Eleale, Sebam, Nebo e Beon,

4 terre che il Signore ha sconfitte alla presenza della comunità d' Israele, sono terre da bestiame e i tuoi servi hanno appunto il bestiame».

5 Aggiunsero: «Se abbiamo trovato grazia ai tuoi occhi, sia concesso ai tuoi servi il possesso di questo paese: non ci far passare il Giordano».

6 Ma Mosè rispose ai figli di Gad e ai figli di Ruben: «Andrebbero dunque i vostri fratelli in guerra e voi ve ne stareste qui?

7 Perché volete scoraggiare gli Israeliti dal passare nel paese che il Signore ha dato loro?

8 Così fecero i vostri padri, quando li mandai da Kades-Barnea per esplorare il paese.

9 Salirono fino alla valle di Escol e, dopo aver esplorato il paese, scoraggiarono gli Israeliti dall' entrare nel paese che il Signore aveva loro dato.

10 Così l' ira del Signore si accese in quel giorno ed egli giurò:

11 Gli uomini che sono usciti dall' Egitto, dall' età di vent' anni in su, non vedranno mai il paese che ho promesso con giuramento ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe, perché non mi hanno seguito fedelmente,

12 se non Caleb, figlio di Iefunne, il Kenizzita, e Giosuè figlio di Nun, che hanno seguito il Signore fedelmente.

13 L' ira del Signore si accese dunque contro Israele; lo fece errare nel deserto per quarant' anni, finché fosse finita tutta la generazione che aveva agito male agli occhi del Signore.

14 Ed ecco voi sorgerete al posto dei vostri padri, razza di uomini peccatori, per aumentare ancora l' ira del Signore contro Israele.

15 Perché se voi non volete più seguirlo, il Signore continuerà a lasciarlo nel deserto e voi farete perire tutto questo popolo».

16 Ma quelli si avvicinarono a lui e gli dissero: «Costruiremo qui ovili per il nostro bestiame e città per i nostri fanciulli;

17 ma, quanto a noi, ci terremo pronti in armi, per marciare davanti agli Israeliti, finché li avremo condotti al luogo destinato loro; intanto, i nostri fanciulli dimoreranno nelle fortezze per timore degli abitanti del paese.

18 Non torneremo alle nostre case finché ogni Israelita non abbia preso possesso della sua eredità;

19 non possiederemo nulla con loro al di là del Giordano e più oltre, perché la nostra eredità ci è toccata da questa parte del Giordano, a oriente».

20 Allora Mosè disse loro: «Se fate questo, se vi armate per andare a combattere davanti al Signore,

21 se tutti quelli di voi che si armeranno passeranno il Giordano davanti al Signore finché egli abbia scacciato i suoi nemici dalla sua presenza,

22 se non tornerete fin quando il paese vi sarà sottomesso davanti al Signore, voi sarete innocenti di fronte al Signore e di fronte a Israele e questo paese sarà vostra proprietà alla presenza del Signore.

23 Ma, se non fate così, voi peccherete contro il Signore; sappiate che il vostro peccato vi raggiungerà.

24 Costruitevi pure città per i vostri fanciulli e ovili per i vostri greggi, ma fate quello che la vostra bocca ha promesso».

25 I figli di Gad e i figli di Ruben dissero a Mosè: «I tuoi servi faranno quello che il mio signore comanda.

26 I nostri fanciulli, le nostre mogli, i nostri greggi e tutto il nostro bestiame rimarranno qui nelle città di Gàlaad;

27 ma i tuoi servi, tutti armati per la guerra, andranno a combattere davanti al Signore, come dice il mio signore».

28 Allora Mosè diede per loro ordini al sacerdote Eleazaro, a Giosuè figlio di Nun e ai capifamiglia delle tribù degli Israeliti.

29 Mosè disse loro: «Se i figli di Gad e i figli di Ruben passeranno con voi il Giordano tutti armati per combattere davanti al Signore e se il paese sarà sottomesso davanti a voi, darete loro in proprietà il paese di Gàlaad.

30 Ma se non passano armati con voi, avranno la loro proprietà in mezzo a voi nel paese di Canaan».

31 I figli di Gad e i figli di Ruben risposero: «Faremo come il Signore ha ordinato ai tuoi servi.

32 Passeremo in armi davanti al Signore nel paese di Canaan, ma il possesso della nostra eredità resti per noi di qua dal Giordano».

33 Mosè dunque diede ai figli di Gad e ai figli di Ruben e a metà della tribù di Manàsse, figlio di Giuseppe, il regno di Sicon, re degli Amorrei, e il regno di Og, re di Basan: il paese con le sue città comprese entro i confini, le città del paese che si stendeva intorno.

34 I figli di Gad ricostruirono Dibon, Atarot, Aroer,

35 Aterot-Sofan, Iazer, Iogbea,

36 Bet-Nimra e Bet-Aran, fortezze, e fecero ovili per i greggi.

37 I figli di Ruben ricostruirono Chesbon, Eleale, Kiriataim,

38 Nebo e Baal-Meon, i cui nomi furono mutati, e Sibma e diedero nomi alle città che avevano ricostruite.

39 I figli di Machir, figlio di Manàsse, andarono nel paese di Gàlaad, lo presero e ne cacciarono gli Amorrei che vi abitavano.

40 Mosè allora diede Gàlaad a Machir, figlio di Manàsse, che vi si stabilì.

41 Anche Iair, figlio di Manàsse, andò e prese i loro villaggi e li chiamò villaggi di Iair.

Leggi tutto...

Numeri 31

Preghiere Online - Numeri 31

Numeri

 

 

31 Guerra contro i Medianiti

1 Il Signore disse a Mosè:

2 «Compi la vendetta degli Israeliti contro i Madianiti, poi sarai riunito ai tuoi antenati».

3 Mosè disse al popolo: «Mobilitate fra di voi uomini per la guerra e marcino contro Madian per eseguire la vendetta del Signore su Madian.

4 Manderete in guerra mille uomini per tribù di tutte le tribù d' Israele».

5 Così furono forniti, dalle migliaia d' Israele, mille uomini per tribù, cioè dodicimila uomini armati per la guerra.

6 Mosè mandò in guerra quei mille uomini per tribù e con loro Pincas, figlio del sacerdote Eleazaro, il quale portava gli oggetti sacri e aveva in mano le trombe dell' acclamazione.

7 Marciarono dunque contro Madian come il Signore aveva ordinato a Mosè, e uccisero tutti i maschi.

8 Uccisero anche, oltre i loro caduti, i re di Madian Evi, Rekem, Sur, Ur e Reba cioè cinque re di Madian; uccisero anche di spada Balaam figlio di Beor.

9 Gli Israeliti fecero prigioniere le donne di Madian e i loro fanciulli e depredarono tutto il loro bestiame, tutti i loro greggi e ogni loro bene;

10 appiccarono il fuoco a tutte le città che quelli abitavano e a tutti i loro attendamenti

11 e presero tutto il bottino e tutta la preda, gente e bestiame.

12 Poi condussero i prigionieri, la preda e il bottino a Mosè, al sacerdote Eleazaro e alla comunità degli Israeliti, accampati nelle steppe di Moab, presso il Giordano di fronte a Gerico.

13 Mosè, il sacerdote Eleazaro e tutti i principi della comunità uscirono loro incontro fuori dell' accampamento.

14 Mosè si adirò contro i comandanti dell' esercito, capi di migliaia e capi di centinaia, che tornavano da quella spedizione di guerra.

15 Mosè disse loro: «Avete lasciato in vita tutte le femmine?

16 Proprio loro, per suggerimento di Balaam, hanno insegnato agli Israeliti l' infedeltà verso il Signore, nella faccenda di Peor, per cui venne il flagello nella comunità del Signore.

17 Ora uccidete ogni maschio tra i fanciulli e uccidete ogni donna che si è unita con un uomo;

18 ma tutte le fanciulle che non si sono unite con uomini, conservatele in vita per voi.

19 Voi poi accampatevi per sette giorni fuori del campo; chiunque ha ucciso qualcuno e chiunque ha toccato un cadavere si purifichi il terzo e il settimo giorno; questo per voi e per i vostri prigionieri.

20 Purificherete anche ogni veste, ogni oggetto di pelle, ogni lavoro di pelo di capra e ogni oggetto di legno».

21 Il sacerdote Eleazaro disse ai soldati che erano andati in guerra: «Questo è l' ordine della legge che il Signore ha prescritto a Mosè:

22 L' oro, l' argento, il rame, il ferro, lo stagno e il piombo,

23 quanto può sopportare il fuoco, lo farete passare per il fuoco e sarà reso puro; ma sarà purificato anche con l' acqua della purificazione; quanto non può sopportare il fuoco, lo farete passare per l' acqua.

24 Vi laverete le vesti il settimo giorno e sarete puri; poi potrete entrare nell' accampamento».

25 Il Signore disse a Mosè:

26 «Tu, con il sacerdote Eleazaro e con i capi dei casati della comunità, fa' il censimento di tutta la preda che è stata fatta: della gente e del bestiame;

27 dividi la preda fra i combattenti che sono andati in guerra e tutta la comunità.

28 Dalla parte spettante ai soldati che sono andati in guerra preleverai un contributo per il Signore: cioè l' uno per cinquecento delle persone e del grosso bestiame, degli asini e del bestiame minuto.

29 Lo prenderete sulla metà di loro spettanza e lo darai al sacerdote Eleazaro come offerta da fare con il rito di elevazione in onore del Signore.

30 Della metà che spetta agli Israeliti prenderai l' uno per cinquanta delle persone del grosso bestiame, degli asini e del bestiame minuto; lo darai ai leviti, che hanno la custodia della Dimora del Signore».

31 Mosè e il sacerdote Eleazaro fecero come il Signore aveva ordinato a Mosè.

32 Ora il bottino, cioè tutto ciò che rimaneva della preda fatta da coloro che erano stati in guerra, consisteva in seicentosettantacinquemila capi di bestiame minuto,

33 settantaduemila capi di grosso bestiame,

34 sessantunmila asini

35 e trentaduemila persone, ossia donne che non si erano unite con uomini.

36 La metà, cioè la parte di quelli che erano andati in guerra, fu di trecentotrentasettemilacinquecento capi di bestiame minuto,

37 dei quali seicentosettantacinque per il tributo al Signore;

38 trentaseimila capi di grosso bestiame, dei quali settantadue per l' offerta al Signore;

39 trentamilacinquecento asini, dei quali sessantuno per l' offerta al Signore,

40 e sedicimila persone, delle quali trentadue per l' offerta al Signore.

41 Mosè diede al sacerdote Eleazaro il contributo dell' offerta prelevata per il Signore, come il Signore gli aveva ordinato.

42 La metà che spettava agli Israeliti, dopo che Mosè ebbe fatto la spartizione con gli uomini andati in guerra,

43 la metà spettante alla comunità fu di trecentotrentasettemilacinquecento capi di bestiame minuto,

44 trentaseimila capi di grosso bestiame,

45 trentamilacinquecento asini

46 e sedicimila persone.

47 Da questa metà che spettava agli Israeliti, Mosè prese l' uno per cinquanta degli uomini e degli animali e li diede ai leviti che hanno la custodia della Dimora del Signore, come il Signore aveva ordinato a Mosè.

48 I comandanti delle migliaia dell' esercito, capi di migliaia e capi di centinaia, si avvicinarono a Mosè e gli dissero:

49 «I tuoi servi hanno fatto il computo dei soldati che erano sotto i nostri ordini e non ne manca neppure uno.

50 Per questo portiamo, in offerta al Signore, ognuno quello che ha trovato di oggetti d' oro: bracciali, braccialetti, anelli, pendenti, collane, per il rito espiatorio per le nostre persone davanti al Signore».

51 Mosè e il sacerdote Eleazaro presero dalle loro mani quell' oro, tutti gli oggetti lavorati.

52 Tutto l' oro dell' offerta, che essi consacrarono al Signore con il rito dell' elevazione, da parte dei capi di migliaia e dei capi di centinaia, pesava sedicimilasettecentocinquanta sicli.

53 Gli uomini dell' esercito si tennero il bottino che ognuno aveva fatto per conto suo.

Leggi tutto...

Numeri 30

Numeri

 

 

30 Legge per i voti

1 Mosè riferì agli Israeliti quanto il Signore gli aveva ordinato.

2 Mosè disse ai capi delle tribù degli Israeliti: «Questo il Signore ha ordinato:

3 Quando uno avrà fatto un voto al Signore o si sarà obbligato con giuramento ad una astensione, non violi la sua parola, ma dia esecuzione a quanto ha promesso con la bocca.

4 Quando una donna avrà fatto un voto al Signore e si sarà obbligata ad una astensione, mentre è ancora in casa del padre, durante la sua giovinezza,

5 se il padre, avuta conoscenza del voto di lei e dell' astensione alla quale si è obbligata, non dice nulla, tutti i voti di lei saranno validi e saranno valide tutte le astensioni alle quali si sarà obbligata.

6 Ma se il padre, quando ne viene a conoscenza, le fa opposizione, tutti i voti di lei e tutte le astensioni alle quali si sarà obbligata, non saranno validi; il Signore la perdonerà, perché il padre le ha fatto opposizione.

7 Se si marita quando è legata da voti o da un obbligo di astensione assunto alla leggera con le labbra,

8 se il marito ne ha conoscenza e quando viene a conoscenza non dice nulla, i voti di lei saranno validi e saranno validi gli obblighi di astensione da lei assunti.

9 Ma se il marito, quando ne viene a conoscenza, le fa opposizione, egli annullerà il voto che essa ha fatto e l' obbligo di astensione che essa si è assunta alla leggera; il Signore la perdonerà.

10 Ma il voto di una vedova o di una donna ripudiata, qualunque sia l' obbligo che si è assunto, rimarrà valido.

11 Se una donna nella casa del marito farà voti o si obbligherà con giuramento ad una astensione

12 e il marito ne avrà conoscenza, se il marito non dice nulla e non le fa opposizione, tutti i voti di lei saranno validi e saranno validi tutti gli obblighi di astensione da lei assunti.

13 Ma se il marito, quando ne viene a conoscenza, li annulla, quanto le sarà uscito dalle labbra, voti od obblighi di astensione, non sarà valido; il marito lo ha annullato; il Signore la perdonerà.

14 Il marito pu= ratificare e il marito pu= annullare qualunque voto e qualunque giuramento, per il quale essa sia obbligata a mortificarsi.

15 Ma se il marito, da un giorno all' altro, non dice nulla in proposito, egli ratifica così tutti i voti di lei e tutti gli obblighi di astensione da lei assunti; li ratifica perché non ha detto nulla a questo proposito quando ne ha avuto conoscenza.

16 Ma se li annulla qualche tempo dopo averne avuto conoscenza, porterà il peso della colpa della moglie+.

Leggi tutto...

Numeri 29

Preghiere Online - Numeri 29

color=""#800000">Numeri

 

 

29 Feste dell' autunno

1 Il settimo mese, il primo giorno del mese terrete una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile; sarà per voi il giorno dell' acclamazione con le trombe.

2 Offrirete in olocausto di soave odore al Signore un giovenco, un ariete, sette agnelli dell' anno senza difetti;

3 in oblazione, fior di farina intrisa in olio: tre decimi per il giovenco, due decimi per l' ariete,

4 un decimo per ciascuno dei sette agnelli

5 e un capro, in sacrificio espiatorio, per il rito espiatorio per voi;

6 oltre l' olocausto del mese con la sua oblazione e l' olocausto perenne con la sua oblazione e le loro libazioni, secondo il loro rito. Sarà un sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore.

7 Il decimo giorno di questo settimo mese terrete una sacra adunanza e vi mortificherete; non farete alcun lavoro

8 e offrirete in olocausto di soave profumo al Signore un giovenco, un ariete, sette agnelli dell' anno senza difetti;

9 come oblazione, fior di farina intrisa in olio: tre decimi per il giovenco, due decimi per l' ariete,

10 un decimo per ciascuno dei sette agnelli

11 e un capro in sacrificio espiatorio, oltre il sacrificio espiatorio proprio del rito dell' espiazione e oltre l' olocausto perenne con la sua oblazione e le loro libazioni.

12 Il quindici del settimo mese terrete una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile e celebrerete una festa per il Signore per sette giorni.

13 Offrirete in olocausto, come sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore, tredici giovenchi, due arieti, quattordici agnelli dell' anno senza difetti;

14 come oblazione, fior di farina intrisa in olio: tre decimi per ciascuno dei tredici giovenchi, due decimi per ciascuno dei due arieti,

15 un decimo per ciascuno dei quattordici agnelli

16 e un capro in sacrificio espiatorio, oltre l' olocausto perenne, con la sua oblazione e la sua libazione.

17 Il secondo giorno offrirete dodici giovenchi, due arieti, quattordici agnelli dell' anno senza difetti,

18 con le loro oblazioni e le libazioni per i giovenchi, gli arieti e gli agnelli secondo il numero e il rito

19 e un capro in sacrificio espiatorio, oltre l' olocausto perenne, la sua oblazione e le loro libazioni.

20 Il terzo giorno offrirete undici giovenchi, due arieti, quattordici agnelli dell' anno senza difetti,

21 con le loro oblazioni e le loro libazioni per i giovenchi, gli arieti e gli agnelli secondo il loro numero e il rito

22 e un capro in sacrificio espiatorio, oltre l' olocausto perenne, la sua oblazione e la sua libazione.

23 Il quarto giorno offrirete dieci giovenchi, due arieti, quattordici agnelli dell' anno senza difetti,

24 con le loro offerte e le loro libazioni per i giovenchi, gli arieti e gli agnelli secondo il loro numero e il rito

25 e un capro in sacrificio espiatorio, oltre l' olocausto perenne, la sua oblazione e la sua libazione.

26 Il quinto giorno offrirete nove giovenchi, due arieti, quattordici agnelli dell' anno senza difetti,

27 con le loro oblazioni e le loro libazioni per i giovenchi, gli arieti, e gli agnelli secondo il loro numero e il rito

28 e un capro, in sacrificio espiatorio, oltre l' olocausto perenne, la sua oblazione e la sua libazione.

29 Il sesto giorno offrirete otto giovenchi, due arieti, quattordici agnelli dell' anno senza difetti,

30 con le loro oblazioni e le loro libazioni per i giovenchi, gli arieti e gli agnelli secondo il loro numero e il rito

31 e un capro in sacrificio espiatorio, oltre l' olocausto perenne, la sua oblazione e la sua libazione.

32 Il settimo giorno offrirete sette giovenchi, due arieti, quattordici agnelli dell' anno senza difetti,

33 con le loro oblazioni e le loro libazioni per i giovenchi, gli arieti e gli agnelli secondo il loro numero e il rito

34 e un capro, in sacrificio espiatorio, oltre l' olocausto perenne, la sua oblazione e la sua libazione.

35 L' ottavo giorno terrete una solenne adunanza; non farete alcun lavoro servile;

36 offrirete in olocausto, come sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore, un giovenco, un ariete, sette agnelli dell' anno senza difetti,

37 con le loro oblazioni e le loro libazioni, per il giovenco, l' ariete e gli agnelli secondo il loro numero e il rito

38 e un capro in sacrificio espiatorio oltre l' olocausto perenne, la sua oblazione e la sua libazione.

39 Questi sono i sacrifici che offrirete al Signore nelle vostre solennità, oltre i vostri voti e le vostre offerte spontanee, si tratti dei vostri olocausti o delle vostre oblazioni o delle vostre libagioni o dei vostri sacrifici di comunione".

Leggi tutto...

Numeri 28

Preghiere Online - Numeri 28

color=""#800000">Numeri

 

 

28 Il sacrificio quotidiano

1 Il Signore disse a Mosè:

2 «Da' quest' ordine agli Israeliti e di' loro: Avrete cura di presentarmi al tempo stabilito l' offerta, l' alimento dei miei sacrifici da consumare con il fuoco, soave profumo per me.

 

3 Dirai loro: Questo è il sacrificio consumato dal fuoco che offrirete al Signore; agnelli dell' anno, senza difetti, due al giorno, come olocausto perenne.

4 Uno degli agnelli lo offrirai la mattina e l' altro agnello lo offrirai al tramonto;

5 come oblazione un decimo di efa di fior di farina, intrisa in un quarto di hin di olio di olive schiacciate.

6 Tale è l' olocausto perenne, offerto presso il monte Sinai: sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore.

7 La libazione sarà di un quarto di hin per il primo agnello; farai nel santuario la libazione, bevanda inebriante per il Signore.

8 L' altro agnello l' offrirai al tramonto, con una oblazione e una libazione simili a quelle della mattina: è un sacrificio fatto con il fuoco, soave profumo per il Signore.

 

9 Nel giorno di sabato offrirete due agnelli dell' anno, senza difetti; come oblazione due decimi di fior di farina intrisa in olio, con la sua libazione.

10 È l' olocausto del sabato, per ogni sabato, oltre l' olocausto perenne e la sua libazione.

 

11 Al principio dei vostri mesi offrirete come olocausto al Signore due giovenchi, un ariete, sette agnelli dell' anno, senza difetti

12 e tre decimi di fior di farina intrisa in olio, come oblazione per ciascun giovenco; due decimi di fior di farina intrisa in olio, come oblazione per l' ariete,

13 e un decimo di fior di farina intrisa in olio, come oblazione per ogni agnello. È un olocausto di soave profumo, un sacrificio consumato dal fuoco per il Signore.

14 Le libazioni saranno di un mezzo hin di vino per giovenco, di un terzo di hin per l' ariete e di un quarto di hin per agnello. Tale è l' olocausto del mese, per tutti i mesi dell' anno.

15 Si offrirà al Signore un capro in sacrificio espiatorio oltre l' olocausto perenne e la sua libazione.

 

16 Il primo mese, il quattordici del mese sarà la pasqua del Signore.

17 Il quindici di quel mese sarà giorno di festa. Per sette giorni si mangerà pane azzimo.

18 Il primo giorno si terrà una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile;

19 offrirete in sacrificio con il fuoco un olocausto al Signore: due giovenchi, un ariete e sette agnelli dell' anno senza difetti;

20 come oblazione, fior di farina intrisa in olio; ne offrirete tre decimi per giovenco e due per l' ariete;

21 ne offrirai un decimo per ciascuno dei sette agnelli

22 e offrirai un capro come sacrificio espiatorio per fare il rito espiatorio per voi.

23 Offrirete questi sacrifici oltre l' olocausto della mattina, che è un olocausto perenne.

24 Li offrirete ogni giorno, per sette giorni; è un alimento sacrificale consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore. Lo si offrirà oltre l' olocausto perenne con la sua libazione.

25 Il settimo giorno terrete una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile.

 

26 Il giorno delle primizie, quando presenterete al Signore una oblazione nuova, alla vostra festa delle settimane, terrete una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile.

27 Offrirete, in olocausto di soave profumo al Signore, due giovenchi, un ariete e sette agnelli dell' anno;

28 in oblazione, fior di farina intrisa in olio: tre decimi per ogni giovenco, due decimi per l' ariete

29 e un decimo per ciascuno dei sette agnelli;

30 offrirete un capro per il rito espiatorio per voi.

31 Offrirete questi sacrifici, oltre l'olocausto perenne e la sua oblazione. Sceglierete animali senza difetti e vi aggiungerete le loro libagioni.

Leggi tutto...

Numeri 27

Preghiere Online - Numeri 27

color=""#800000">Numeri

 

 

27 L' eredità femminile

1 Le figlie di Zelofcad, figlio di Efer, figlio di Gàlaad, figlio di Machir, figlio di Manàsse, delle famiglie di Manàsse, figlio di Giuseppe, che si chiamavano Macla, Noa, Ogla, Milca e Tirza,

2 si accostarono e si presentarono davanti a Mosè, davanti al sacerdote Eleazaro, davanti ai capi e a tutta la comunità all' ingresso della tenda del convegno, e dissero:

3 «Nostro padre è morto nel deserto. Egli non era nella compagnia di coloro che si adunarono contro il Signore, non era della gente di Core, ma è morto a causa del suo peccato, senza figli maschi.

4 Perché dovrebbe il nome del padre nostro scomparire dalla sua famiglia, per il fatto che non ha avuto figli maschi? Dacci un possedimento in mezzo ai fratelli di nostro padre».

5 Mosè portò la loro causa davanti al Signore.

6 Il Signore disse a Mosè:

7 «Le figlie di Zelofcad dicono bene. Darai loro in eredità un possedimento tra i fratelli del loro padre e farai passare ad esse l' eredità del loro padre.

8 Parlerai inoltre agli Israeliti e dirai: Quando uno sarà morto senza lasciare un figlio maschio, farete passare la sua eredità alla figlia.

9 Se non ha neppure una figlia, darete la sua eredità ai suoi fratelli.

10 Se non ha fratelli, darete la sua eredità ai fratelli del padre.

11 Se non ci sono fratelli del padre, darete la sua eredità al parente più stretto nella sua famiglia e quegli la possiederà. Questa sarà per i figli di Israele una norma di diritto, come il Signore ha ordinato a Mosè».

12 Il Signore disse a Mosè: «Sali su questo monte degli Abarim e contempla il paese che io dò agli Israeliti.

13 Quando l' avrai visto, anche tu sarai riunito ai tuoi antenati, come fu riunito Aronne tuo fratello,

14 perché trasgrediste l' ordine che vi avevo dato nel deserto di Sin, quando la comunità si ribellò e voi non dimostraste la mia santità agli occhi loro, a proposito di quelle acque». Sono le acque di Mèriba di Kades, nel deserto di Sin.

15 Mosè disse al Signore:

16 «Il Signore, il Dio della vita in ogni essere vivente, metta a capo di questa comunità un uomo

17 che li preceda nell' uscire e nel tornare, li faccia uscire e li faccia tornare, perché la comunità del Signore non sia un gregge senza pastore».

18 Il Signore disse a Mosè: «Prenditi Giosuè, figlio di Nun, uomo in cui è lo spirito; porrai la mano su di lui,

19 lo farai comparire davanti al sacerdote Eleazaro e davanti a tutta la comunità, gli darai i tuoi ordini in loro presenza

20 e lo farai partecipe della tua autorità, perché tutta la comunità degli Israeliti gli obbedisca.

21 Egli si presenterà davanti al sacerdote Eleazaro, che consulterà per lui il giudizio degli Urim davanti al Signore; egli e tutti gli Israeliti con lui e tutta la comunità usciranno all' ordine di Eleazaro ed entreranno all' ordine suo».

22 Mosè fece come il Signore gli aveva ordinato; prese Giosuè e lo fece comparire davanti al sacerdote Eleazaro e davanti a tutta la comunità;

 

23 pose su di lui le mani e gli diede i suoi ordini, come il Signore aveva detto per mezzo di Mosè.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS