Sant' Alfonso Rodriguez

Inserito in Biografia.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

 

 

 Sant' Alfonso Rodriguez

(da Radio Vaticana)

Alfonso Rodriguez

L’umilissimo Alfonso Rodriguez approdò alla vita religiosa dopo una travagliata esperienza matrimoniale. Era nato a Segovia 25 luglio 1533 educato in un collegio gesuita  ad Alcalà dovete abbandonare gli studi per prendere il posto del padre nell’avviato commercio di tessuti.

 

A 27 anni si accasò. Ebbe moglie e figli ed una discreta agiatezza. Nel 1567 ti abbatte sulla sua famiglia il primo grande dolore con la morte della moglie seguita nella tomba poco dopo anche dai figli. Provato dalla sofferenza privo ormai di interessi materiali trascurò il commercio indebitandosi e tornò sui banchi di scuola frequentando con scarso successo i corsi di grammatica e di retorica all'Università di Valencia.

 

Alfonso allora chiuse definitivamente i testi scolastici per  cercare soltanto nei libri di devozione il nutrimento di cui aveva fame la sua anima. Accolto il 31 gennaio 1571 nel noviziato dei Gesuiti come fratello coadiutore si fermò sei mesi a Valencia a completarvi il noviziato. Poi fu inviato al collegio di Monte Sion a Palma di Maiorca, l’isola immersa nella solare e tranquilla pace del Mediterraneo, qui  rimase sino alla morte avvenuta il 30 ottobre 1617.

Nell’esercizio del suo umile lavoro quotidiano di portinaio assolto con paziente dedizione  per il resto della vita Alfonso si mostro affabile, caritatevole e servizievole con  tutti  esercitando un proficuo apostolato fra coloro che con sempre maggior frequenza sostavano nella portineria del collegio per avere il conforto di una sua parola. La fama della sua santità e i carismi di cui Dio l'aveva adottato, visioni, preveggenza, miracoli  alla scuola dell’umile frate che aveva dovuto interrompere la studi universitari per scarso profitto un folto gruppo di discepoli  fra i quali il futuro grande missionario San Pietro Claver, studente di filosofia, di quale aveva previsto la vasta attività apostolica.

Sant'Alfonso Rodriguez canonizzato il 15 gennaio 1888 viene indicato come si tenera devozione mariana espressa con la recita quotidiana del santo rosario e dell’ufficio dell’Immacolata. Devozione che sovente veniva ricompensata con amabile straordinari interventi della Vergine nella vita di questo grande mitico spagnolo. Tra i suoi molti scritti ricordiamo le Memorie autobiografiche scritte per ordine dei suoi superiori dal 1604 al 1616 e alcuni scritti che trattano argomenti di ascetica con lucida penetrazione frutto di una sapienza non attinta dai libri.