PREGHIERA PER CHIEDERE LA SANTA UMILTÀ

Inserito in Preghiere Varie.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

PREGHIERA PER CHIEDERE LA SANTA UMILTÀ

Umilissimo Gesù che, per amor mio, vi siete annichilito e fatto obbediente fino alla morte di croce e al nascondimento eucaristico, togliete dal mio cuore ogni senso di alterigia, e fatemi parte della vostra umiltà.
Io sento desideri sfrenati di orgoglio e di ambizione. Donde mai procedono tali sentimenti in me, che per i miei peccati ho meritato di essere calpestato eternamente dai demoni nell'inferno? Come ho il coraggio di comparirvi davanti, e dirmi vostro seguace, io che, pur carico di tanti peccati, sono si superbo, da non sapere sopportare una leggera umiliazione, senza risentirmi amaramente?
Io lo comprendo, ora: i peccati che mi hanno reso ingrato verso di Voi, mi hanno fatto pure superbo. Non ho saputo sopportare le umiliazioni, perché ho dimenticato La mia ignominia e gli esempi mirabili della vostra vita; non ho saputo umiliarmi, perché non ho saputo amarvi Merito ogni disprezzo, io che ho si spesso disprezzato le vostre grazie!
O Gesù, vilipeso e oltraggiato dalla malizia umana, soccorrete con la pienezza della vostra grazia, al disordine del mio orgoglio, e rendetemi realmente simile a Voi, "mite e umile di cuore", perché possa trovare la serenità e il "riposo all'anima mia".
Voi avete resi onorevoli e desiderabili i disprezzi, abbracciandoli volenterosamente nella vostra vita. Ebbene, per Voi, per amor vostro, io risolvo di umiliarmi dinanzi a tutti, di accettare bene, da ora innanzi, le noncuranze e i disprezzi che mi verranno dagli uomini, e di cercare solo nel vostro sguardo le approvazioni a quanto intraprenderò per la vostra gloria.
Vergine SS., la più umile delle creature, la più conforme al vostro Divin Figlio, per i meriti delle vostre virtù, impetratemi la grazia di essere umile e mite con tutti, a esempio di Gesù e vostro. Cosi sia.

(S. ALFONSO)