Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.

 

Preghiera per il marito o la moglie defunto

Inserito in Preghiere Purgatorio.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

PER IL PROPRIO MARITO O PER LA PROPRIA MOGLIE

Dalla Lettera agli Efesini 5, 22-31

" Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore; il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, lui che è il salvatore del suo corpo. E come la Chiesa sta sottomessa a Cristo, cosi anche le mogli siano soggette ai loro mariti in tutto. E voi, mariti, amate le vostre mogli, come Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei, per renderla santa, purificandola per mezzo del lavacro dell' acqua accompagnato dalla parola. Così anche i mariti hanno il dovere di amare le mogli come il proprio corpo, perché chi ama la propria moglie ama se stesso. Nessuno mai infatti ha preso in odio la propria carne; al contrario la nutre e la cura, come fa Cristo con la Chiesa, poiché siamo membra del suo corpo. Per questo l' uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua donna e i due formeranno una carne sola ".

O Dio di tutte le virtù, hai benedetto l' amore degli sposi con il sacramento del Matrimonio, hai esortato tutti i coniugi ad amarsi vicendevolmente con una carità simile a quella che lega te alla tua sposa, la santa Chiesa.

Fa' che con la tua protezione ed il tuo aiuto gli sposi cristiani si amino e si aiutino sempre. Degnati di esaudire le preghiere che ti rivolgo per l' anima di quella creatura che tu stesso mi hai dato come sollievo e aiuto nelle sofferenze della vita e che hai chiamato alla tua presenza per insegnarmi a riporre solo in te la mia speranza e la mia gioia.

Ricevi in espiazione delle sue mancanze, compiute forse per causa mia, quel poco bene che faccio in suo suffragio e che intendo unire ai meriti di tutti i santi, a quelli di Maria Santissima e ai meriti infiniti di Gesù Cristo, per liberarla al più presto possibile dalle sofferenze purificatrici del purgatorio e farla giungere presto alla gioia eterna del Cielo. Ti prego, accogli fra le tue braccia quest' anima benedetta, e concedimi di vivere così santamente da meritare di essere riunito a lei per tutta l' eternità nella gloria del tuo regno d' amore.

3 L' eterno riposo