Varie preghiere alla Misericordia di Dio

Inserito in Preghiere alla Misericordia.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Suor FAUSTINA KOWALSKA

"Dio ha scelto ciò che è ignobile nel mondo e ciò che è disprezzato e ciò che è nulla per annientare le cose che sono…" (I Cor 1, 29).

Questa è la pedagogia di Dio che innalza ciò che misero e abbassa ciò che superbo. Una di queste mirabili opere del Signore si ha in Suor Maria Faustina Kowalska che ha avuto il compito di rivelare al mondo la devozione alla Sua Misericordia.

 

Suor Faustina è nata il 25 agosto 1905 in un piccolo villaggio di contadini dal nome Glogowiec. Le viene dato il nome di Elena. Non termina le elementari e lascia, ad appena 16 anni la casa paterna per andare a servizio come domestica. La famiglia è infatti molto povera e la scelta risulta obbligatoria per la giovane Elena. La chiamata del Signore arrivò poco dopo, ma il forte disaccordo dei genitori la tenne lontana dalla sua vocazione. Una sera mentre era ad una festa da ballo la giovane Elena ebbe una visione di Gesù. Sconvolta dal fenomeno lasciò la festa e …. "e andai nella cattedrale di S. Stanislao Kostka. Era quasi buio. Nella cattedrale c' erano poche persone. Senza badare affatto a quanto accadeva intorno, mi prostrai, le braccia stese, davanti al SS.mo Sacramento e chiesi al Signore che si degnasse di farmi conoscere ciò che dovevo fare. Udii allora queste parole: « Parti immediatamente per Varsavia; là entrerai in convento »".

Elena fece come le era stato ordinato, e dopo numerose avversità, chiese di essere ammessa in diverse congregazioni religiose, ma sempre senza successo, fu ammessa come postulante nella Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia a Varsavia. Era il primo agosto del 1925. Avrebbe preso il nome di Maria Faustina.

Ebbe così inizio una vita nascosta, nella congregazione visse tredici anni, soggiornando in diverse case e svolgendo lavori di cuoca, giardiniera e portinaia, sempre con molto zelo e osservando fedelmente la regola religiosa, ma ebbe anche inizio una vita autentica unione con Gesù. Il diario in cui la Santa ha annotato per volontà di Nostro Signore le visioni di cui fu privilegiata testimoniano il grado e l’intensità di Grazia che le fu donata ed allo stesso tempo servono alla diffusione della devozione alla Divina Misericordia. Tale attributo divino non è certo nuovo, ma con suor Faustina, il Signore Gesù vuole che sia esaltato quale rimedio per i tanti mali che affliggono l’umanità nell’epoca attuale.

 

LA DIVINA MISERICORDIA

Il Signore scelse Suor Maria Faustina come segretaria e apostola della Sua Misericordia per trasmettere, mediante lei, un grande messaggio al mondo. "Nell' Antico Testamento mandai al Mio popolo i profeti con i fulmini. Oggi mando te a tutta l' umanità con la Mia Misericordia. Non voglio punire l' umanità sofferente, ma desidero guarirla e stringerla al Mio Cuore misericordioso"

(Q.V, v.155).

 

Le forme di devozione alla Divina Misericordia sono sette :

1) Venerazione dell’immagine di Gesù Misericordio con le parole "Gesù confito in te!";

2) Santificare la Festa della divina Misericordia celebrata nella prima domenica dopo Pasqua;

3) Recitare la coroncina della divina Misericordia;

4) Recitare la Novena della divina Misericordia;

5) Recitare le litanie alla divina Misericordia;

6) Contemplazione della Passione di Gesù Crocifisso nell’ora terza pomeridiana;

7) Diffusione della devozione alla divina Misericordia come ultima tavola di salvezza;

 

 

 

L’IMMAGINE DI GESÙ MISERICORDIOSO

 

Gv (20, 19)

19 La sera di quello stesso giorno, il primo dopo il sabato, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, si fermò in mezzo a loro e disse: "Pace a voi!". 20 Detto questo, mostrò loro le mani e il costato. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. 21 Gesù disse loro di nuovo: "Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch`io mando voi". 22 Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: "Ricevete lo Spirito Santo; 23 a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi".

 

Lc (24, 36)

36 Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona apparve in mezzo a loro e disse: "Pace a voi!". 37 Stupiti e spaventati credevano di vedere un fantasma. 38 Ma egli disse: "Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? 39 Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa come vedete che io ho". 40 Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi.

 

Gv (19, 33)

33 Venuti però da Gesù e vedendo che era già morto, non gli spezzarono le gambe, 34 ma uno dei soldati gli colpì il costato con la lancia e subito ne uscì sangue e acqua. 35 Chi ha visto ne dá testimonianza e la sua testimonianza è vera e egli sa che dice il vero, perché anche voi crediate.36 Questo infatti avvenne perché si adempisse la Scrittura: Non gli sarà spezzato alcun osso. 37 E un altro passo della Scrittura dice ancora: Volgeranno lo sguardo a colui che hanno trafitto.

 

Questi tre passi tratti dai vangeli di Luca e Giovanni sono strettamente legati fra loro è sono espressi nelle rivelazioni di Santa Faustina che scrive nel proprio diario:

 

22 FEBBRAIO 1931

"La sera, stando nella mia cella, vidi il Signore Gesù vestito di una veste bianca: una mano alzata per benedire, mentre l' altra toccava sul petto la veste, che ivi leggermente scostata lasciava uscire due grandi raggi, rosso l' uno e l' altro pallido. Muta tenevo gli occhi fissi sul Signore; l' anima mia era presa da timore, ma anche da gioia grande. Dopo un istante, Gesù mi disse: Dipingi un' immagine secondo il modello che vedi, con sotto scritto:

Gesù; confido in Te! Desidero che questa immagine venga venerata prima nella vostra cappella, e poi nel mondo intero. ".

 

L’immagine di Gesù in movimento verso di noi con la mano destra sollevata, pronta ad una benedizione e la mano sinistra che scosta la veste a mostrare le ferite rievoca i versetti di Giovanni Cap 19 ver 33 e di Luca Cap. 24 ver36. I due raggi, uno rosso e l' altro bianco rievocano i fatti della Passione, il sangue e l' acqua citati nel vangelo di Giovanni Cap 19 ver 33 . Il significato del quadro è strettamente legato alla liturgia della prima domenica dopo Pasqua. La Chiesa, infatti, in quel giorno legge il Vangelo secondo Giovanni (Gv 20, 19-29).

Successivamente Santa Faustina ebbe questa rivelazione.

"Io desidero che vi sia una festa della Misericordia. Voglio che l’immagine che dipingerai con il pennello, venga solennemente benedetta nella prima domenica dopo Pasqua; questa domenica deve essere la festa della Misericordia.".

E cosi è stato. Il compianto papa Giovanni Paolo II ha istituito nelle domenica in Albis la festa della Divina Misericordia. Inoltre in questa domenica si concede l’indulgenza plenaria(alle consuete condizioni Confessione sacramentale, Comunione Eucaristica e preghiera secondo l’intenzione del Sommo Pontefice).

 

CORONCINA ALLA DIVINA MISERICORDIA

 

Nel suo diario Santa Faustina scrive :

"Recita continuamente la coroncina che ti ho insegnato. Chiunque la reciterà, otterrà tanta Misericordia nell' ora della morte. I sacerdoti la consiglieranno ai peccatori come ultima tavola di salvezza; anche se si trattasse del peccatore più incallito se recita questa coroncina una volta sola, otterrà la grazia dalla Mia infinita Misericordia. Desidero che tutto il mondo conosca la Mia Misericordia. Desidero concedere grazie inimmaginabili alle anime, che hanno fiducia nella Mia Misericordia" (Q. II V. 687)

 

Ecco come va recitata la coroncina :

 

Si usi la corona del Rosario

Un Padre Nostro, un Ave o Maria, e il Credo.

Sui grani del Padre Nostro:

"Eterno Padre, Ti offro il Corpo e il Sangue, l’Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio e Nostro Signore Gesù Cristo in espiazione dei nostri peccati, di quelli del mondo intero".

 

Sui grani dell’Ave Maria per dieci volte:

"Per la sua dolorosa passione abbi misericordia di noi, del mondo intero".

 

Alla fine ripetere per tre volte:

"Dio Santo, Dio Forte, Dio Immortale: abbi pietà di noi, del mondo intero".

 

LITANIE ALLA DIVINA MISERICORDIA

Signore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà

Signore, pietà Signore, pietà

Cristo, ascoltaci Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici Cristo, esaudiscici

Padre, del Cielo che sei Dio abbi pietà di noi

Figlio, redentore del mondo che sei Dio "

Spirito Santo, che sei Dio "

Santa Trinità, unico Dio "

Misericordia di Dio, che scaturisci dal seno del Padre Confidiamo in te

Misericordia di Dio, massimo attributo della Divinità "

Misericordia di Dio, mistero incomprensibile all' uomo "

Misericordia di Dio, sorgente che sgorghi

dal mistero della Santissima Trinità "

Misericordia di Dio, che nessuna mente umana

ne angelica può comprendere "

Misericordia di Dio, da cui proviene ogni vita e felicità "

Misericordia di Dio, più sublime dei Cieli "

Misericordia di Dio, sorgente di stupende meraviglie "

Misericordia di Dio, che abbracci tutto l' universo "

Misericordia di Dio, che ti incarni nella

persona del Verbo divino "

Misericordia di Dio, che scorresti dalla ferita aperta

del Cuore di Gesù "

Misericordia di Dio, rinchiusa nel Cuore di Gesù per noi peccatori "

Misericordia di Dio, presente nell' istituzione del1' Eucaristia "

Misericordia di Dio, che fondasti la santa Chiesa "

Misericordia di Dio, che istituisti il Sacramento del Battesimo "

Misericordia di Dio, che ci salvi attraverso Gesù Cristo "

Misericordia di Dio, che per tutta la vita ci accompagni "

Misericordia di Dio, che ci abbracci specialmente nell' ora della morte "

Misericordia di Dio, che ci doni la vita immortale "

Misericordia di Dio, che ci segui in ogni istante della nostra esistenza "

Misericordia di Dio, che converti i peccatori induriti "

Misericordia di Dio, che ci proteggi dal fuoco dell' inferno "

Misericordia di Dio, meraviglia per gli angeli, incomprensibile ai santi "

Misericordia di Dio, presente in tutti i divini misteri "

Misericordia di Dio, che ci sollevi da ogni miseria "

Misericordia di Dio, sorgente d' ogni nostra gioia "

Misericordia di Dio, che dal nulla ci chiamasti all' esistenza "

Misericordia di Dio, che abbracci tutte le opere nelle tue mani "

Misericordia di Dio, che coroni tutto ciò che esiste ed esisterà "

Misericordia di Dio, in cui tutti siamo immersi "

Misericordia di Dio, amabile sollievo dei cuori disperati "

Misericordia di Dio, in cui i cuori riposano e gli spauriti trovano pace "

Misericordia di Dio, che infondi speranza contro ogni speranza "

 

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo. Perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo. Ascoltaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo. Abbi pietà di noi.

 

Preghiamo

Eterno Padre che hai mostrato l’insondabile Tua Misericordia nel donare il Tuo Figlio Gesù per la nostra salvezza, ottienici di affidarci completamente a Lui nella nostra vita terrena affinché confidando in Lui non smarriamo la via ma possiamo arrivare alla casa sicura del Paradiso. Per Cristo Nostro Signore Amen.

 

 

NOVENA ALLA DIVINA MISERICORDIA

 

Quaderno III v. 1209.

 

La novena si comincia il venerdì santo

"Desidero che durante questi nove giorni tu conduca le anime alla fonte della Mia Misericordia, affinché attingano forza, refrigerio ed ogni grazia, di cui hanno bisogno per le difficoltà della vita e specialmente nell’ora della morte. Ogni giorno condurrai al Mio Cuore un diverso gruppo di anime e le immergerai nel mare della Mia Misericordia. E io tutte queste anime le introdurrò nella casa del Padre Mio. Lo farai in questa vita e nella vita futura. E non rifiuterò nulla a nessun’anima che condurrai alla fonte della Mia Misericordia. Ogni giorno chiederai al Padre Mio le grazie per queste anime per la Mia dolorosa Passione".

 

Primo giorno

«Oggi conduciMi tutta l' umanità, e specialmente tutti i peccatori, ed immergili nel mare della Mia misericordia. E con questo Mi consolerai dell’amara tristezza in cui mi getta la perdita delle anime».

 

Gesù misericordiosissimo, la cui prerogativa è quella d' avere Compassione di noi e di perdonarci, non guardare i nostri peccati, ma la fiducia che abbiamo nella Tua infinita bontà e accoglici nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore e non lasciarci uscire di lì per l' eternità. Ti supplichiamo per l' amore che Ti unisce al Padre ed allo Spirito Santo.

 

O onnipotenza della Divina Misericordia, rifugio per l' uomo peccatore, Tu che sei la Misericordia e un mare di compassione, aiuta chi T’invoca in umiltà.

 

Eterno Padre, guarda con occhio di misericordia specialmente i poveri peccatori e tutta l' umanità, che è racchiusa nel pietosissimo Cuore di Gesù, e per la Sua dolorosa Passione mostraci la Tua misericordia, affinché per tutti i secoli possiamo esaltare l' onnipotenza della Tua misericordia. Amen.

 

Si reciti la Coroncina alla Divina Misericordia.

 

Secondo giorno

«Oggi conduciMi le anime dei sacerdoti e le anime dei religiosi, ed immergile nella Mia insondabile Misericordia. Essi Mi hanno dato la forza di superare l’amara passione. Per mezzo loro come per mezzo di canali, la Mia Misericordia scende sull' umanità».

 

Misericordiosissimo Gesù, da cui proviene ogni bene, aumenta in noi la grazia, affinché compiamo degne opere di Misericordia, in modo che quanti ci osservano lodino il Padre della Misericordia che è nei cieli.

 

La fonte dell' amore di Dio,

Alberga nei cuori limpidi,

purificati nel mare della Misericordia,

luminosi come le stelle, chiari come l' aurora.

 

Eterno Padre, guarda con gli occhi della Tua Misericordia la schiera eletta per la Tua vigna, le anime dei sacerdoti e le anime dei religiosi e dona loro la potenza della Tua benedizione, e per i sentimenti del Cuore del Figlio Tuo, il Cuore in cui essi sono racchiusi, concedi loro la potenza della Tua luce, affinché possano guidare gli altri sulla via della salvezza, in modo da poter cantare assieme per tutta l' eternità le lodi della Tua misericordia infinita. Amen.

 

Coroncina alla Divina Misericordia

 

Terzo giorno

«Oggi conduciMi tutte le anime devote e fedeli, ed immergile nel mare della Mia Misericordia. Queste anime Mi hanno confortato lungo la strada del Calvario, sono state una goccia di conforto in un mare di amarezza».

 

O Gesù misericordiosissimo, che elargisci a tutti in grande abbondanza le Tue grazie dal tesoro della Tua Misericordia, accoglici nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore e non farci uscire da esso per tutta l' eternità. Te ne supplichiamo per l' ineffabile amore, di cui il Tuo Cuore arde per il Padre Celeste.

 

Sono imperscrutabili le meraviglie della Misericordia,

non riesce a scandagliarle né il peccatore né il giusto.

A tutti rivolgi sguardi di compassione,

e attira tutti al Tuo amore.

 

Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime fedeli come all' eredità del Figlio Tuo e per la Sua Passione dolorosa concedi loro la Tua benedizione e accompagnale con la Tua protezione incessante, affinché non perdano l' amore ed il tesoro della santa fede, ma con tutta la schiera degli angeli e dei santi glorifichino la Tua illimitata Misericordia nei secoli dei secoli.

Amen.

Coroncina della Divina Misericordia

 

Quarto giorno

«Oggi conduciMi i pagani e coloro che non Mi conoscono ancora. Anche a loro ho pensato nella Mia amara Passione, ed il loro futuro zelo ha consolato il Mio Cuore. Immergili nel mare della Mia Misericordia».

 

O misericordiosissimo Gesù, che sei la luce del mondo intero, accogli nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore le anime dei pagani che non Ti conoscono ancora. I raggi della Tua grazia li illuminino, affinché anche loro assieme a noi glorifichino i prodigi della Tua Misericordia, e non lasciarli uscire dalla dimora del Tuo pietosissimo Cuore.

 

La luce del Tuo amore illumini le tenebre delle anime;

fa' che queste anime Ti conoscano

e glorifichino con noi la Tua Misericordia.

 

Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime dei pagani e di coloro che non Ti conoscono ancora, e che sono racchiuse nel pietosissimo Cuore di Gesù. Attirale alla luce del Vangelo. Queste anime non sanno quale grande felicità è quella di amarTi. Fa' che anche loro glorifichino la generosità della Tua Misericordia per i secoli dei secoli. Amen.

 

Coroncina alla Divina Misericordia

 

Quinto giorno

«Oggi conduciMi le anime degli eretici e degli scismatici e immergile nel mare della Mia Misericordia. Nella Mia amara Passione Mi hanno lacerato le carni ed il cuore, cioè la Mia Chiesa. Quando ritorneranno all' unità della Chiesa, si rimargineranno le Mie ferite ed in questo modo allevieranno la Mia Passione».

 

Anche per coloro che stracciano la Veste della Tua unità

sgorga dal Tuo Cuore una fonte di pietà.

L' onnipotenza della Tua Misericordia, o Dio,

può ritrarre dall' errore anche queste anime.

 

Misericordiosissimo Gesù, che sei la bontà stessa, Tu non rifiuti la luce a coloro che Te la chiedono; accogli nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore le anime degli eretici e le anime degli scismatici; attirali con la Tua luce all' unità della Chiesa e non lasciarli partire dalla dimora del Tuo pietosissimo Cuore, ma fa' che anch' essi glorifichino la generosità della Tua Misericordia.

 

Eterno Padre, guarda con gli occhi della Tua Misericordia alle anime degli eretici e degli scismatici, che hanno dissipato i Tuoi beni ed hanno abusato delle Tue grazie, perdurando ostinatamente nei loro errori. Non badare ai loro errori, ma all' amore del Figlio Tuo ed alla Sua amara Passione che ha preso su di Sé per loro, poiché anche loro sono racchiusi nel pietosissimo Cuore di Gesù. Fa' che anche essi lodino la Tua grande Misericordia per i secoli dei secoli. Amen.

 

Coroncina alla Divina Misericordia

 

Sesto giorno

«Oggi conduciMi le anime miti e umili e le anime dei bambini e immergile nella Mia Misericordia. Queste anime sono le più simili al Mio cuore. Esse Mi hanno sostenuto nell’amaro travaglio dell' agonia. Li ho visti come gli angeli della terra che avrebbero vigilato presso i Miei altari. Su di loro riverso le Mie grazie a pieni torrenti. Solo un’anima umile è capace di accogliere la Mia grazia; alle anime umili concedo la Mia piena fiducia».

 

Misericordiosissimo Gesù, che hai detto: «Imparate da Me che sono mite ed umile di cuore», accogli nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore le anime miti e umili e le anime dei bambini. Queste anime attirano l' ammirazione di tutto il Paradiso e formano lo speciale compiacimento del Padre Celeste; sono un mazzo di fiori davanti al trono di Dio, del cui profumo si delizia Dio stesso. Queste anime hanno stabile dimora nel pietosissimo Cuore di Gesù e cantano incessantemente l' inno dell' amore e della Misericordia per l' eternità.

 

In verità l' anima umile e mite

già qui sulla terra respira il Paradiso,

e del profumo del suo umile cuore

si delizia il Creatore stesso.

 

Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime miti e umili ed alle anime dei bambini, che sono racchiuse nella dimora del pietosissimo Cuore di Gesù. Queste anime sono le più simili al Figlio Tuo; il loro profumo s' innalza dalla terra e raggiunge il Tuo trono. Padre di Misericordia e d' ogni bontà, Ti supplico per l' amore ed il compiacimento che hai per queste anime, benedici il mondo intero, in modo che tutte le anime cantino assieme le lodi della Tua Misericordia per tutta l' eternità. Amen.

 

Coroncina alla Divina Misericordia

 

Settimo giorno

«Oggi conduciMi le anime che venerano in modo particolare ed esaltano la Mia Misericordia, ed immergile nella Mia Misericordia. Queste anime hanno sofferto maggiormente per la Mia Passione e sono penetrate più profondamente nel Mio spirito. Esse sono un riflesso vivente del Mio cuore pietoso. Queste anime risplenderanno con una particolare luminosità nella vita futura. Nessuna finirà nel fuoco dell' Inferno; difenderò in modo particolare ciascuna di loro nell’ora della morte».

 

Misericordiosissimo Gesù, il cui Cuore è l' amore stesso, accogli nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore le anime che in modo particolare venerano ed esaltano la grandezza della Tua misericordia. Queste anime sono forti della potenza di Dio stesso, in mezzo ad ogni genere di tribolazioni e contrarietà, avanzano fiduciose nella Tua misericordia. Queste anime sono unite a Gesù e reggono sulle loro spalle l' umanità intera. Esse non saranno giudicate severamente, ma la Tua Misericordia le avvolgerà nell' ora della morte.

 

L' anima che esalta la bontà del Suo Signore,

Viene da Lui particolarmente amata,

è sempre accanto alla sorgente viva,

ed attinge la grazia dalla Divina Misericordia.

 

Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime che esaltano e venerano il Tuo più grande attributo, cioè la Tua insondabile Misericordia, e che sono racchiuse nel misericordiosissimo Cuore di Gesù. Queste anime sono un Vangelo vivente, le loro mani sono colme di opere di Misericordia e la loro anima è piena di gioia e canta all' Altissimo l' inno della Misericordia. Ti supplico, o Dio, mostra loro la Tua Misericordia secondo la speranza e la fiducia che hanno posto in Te; si adempia in essi la promessa di Gesù che ha detto loro: «Le anime che onoreranno la Mia insondabile Misericordia, Io stesso le difenderò come Mia gloria durante la vita, ma specialmente nell' ora della morte». Amen.

 

Coroncina alla Divina Misericordia

 

Ottavo giorno

«Oggi conduciMi le anime che sono nel carcere del Purgatorio ed immergile nell' abisso della Mia Misericordia. I torrenti del Mio Sangue attenuino la loro arsura. Tutte queste anime sono molto amate da Me; ora stanno dando soddisfazione alla Mia giustizia; è in tuo potere recar loro sollievo. Prendi dal tesoro della Mia Chiesa tutte le indulgenze ed offrile per loro... Oh, se conoscessi i loro tormenti, offriresti continuamente per loro l' elemosina dello spirito e pagheresti i debiti che essi hanno nei confronti della Mia giustizia!».

 

Misericordiosissimo Gesù, che hai detto che vuoi misericordia, ecco io conduco alla dimora del Tuo pietosissimo Cuore le anime del purgatorio, anime che a Te sono molto care e le quali tuttavia, debbono soddisfare la Tua giustizia. I torrenti del Sangue e dell' Acqua che sono scaturiti dal Tuo Cuore spengano il fuoco del purgatorio, in modo che anche là venga glorificata la potenza della Tua Misericordia.

 

Dall' arsura tremenda del fuoco del purgatorio,

s' innalza un lamento alla Tua Misericordia,

e ricevono conforto, sollievo e refrigerio

nel torrente formato dal Sangue e dall' Acqua.

 

Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime che soffrono nel purgatorio, e che sono racchiuse nel pietosissimo Cuore di Gesù. Ti supplico per la dolorosa Passione del Figlio Tuo Gesù e per tutta l' amarezza da cui fu inondata la Sua santissima anima, mostra la Tua Misericordia alle anime che sono sotto lo sguardo della Tua giustizia, non guardare a loro se non attraverso le Piaghe del Tuo amatissimo Figlio Gesù, poiché noi crediamo che la Tua bontà e la Tua Misericordia sono senza limiti. Amen.

 

Coroncina alla Divina Misericordia

 

Nono giorno

«Oggi conduciMi le anime tiepide ed immergile nell' abisso della Mia Misericordia. Queste anime feriscono il Mio Cuore nel modo più doloroso. La Mia anima nell' Orto degli Ulivi ha provato la più grande ripugnanza per un' anima tiepida. Sono state loro la causa per cui ho detto: - Padre, allontana da me questo calice, se questa è la Tua volontà. Per loro, ricorrere alla Mia Misericordia costituisce l' ultima tavola di salvezza».

 

Misericordiosissimo Gesù, che sei la pietà stessa, introduco nella dimora del Tuo Cuore pietosissimo le anime tiepide. Possano riscaldarsi nel Tuo puro amore queste anime di ghiaccio, che assomigliano a cadaveri e suscitano in te tanta ripugnanza. O Gesù pietosissimo, usa l' onnipotenza della Tua Misericordia, attirale nell' ardore stesso del Tuo amore e concedi loro l' amore santo, dato che puoi tutto.

 

Il fuoco e il ghiaccio non possono stare uniti,

poiché, o si spegne il fuoco o si scioglie il ghiaccio,

ma la Tua Misericordia, o Dio,

può soccorrere miserie anche maggiori.

 

Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime tiepide, che sono racchiuse nel pietosissimo Cuore di Gesù. Padre della Misericordia, Ti supplico per l' amarezza della Passione del Tuo Figlio e per la Sua agonia di tre ore sulla croce, permetti che anche loro lodino l' abisso della Tua Misericordia...

Amen.

 

Coroncina alla Divina Misericordia.

 

L’ORA DELLA DIVINA MISERICORDIA

 

Vangelo secondo Matteo 27, 45.

 

45 Da mezzogiorno fino alle tre del pomeriggio si fece buio su tutta la terra. 46 Verso le tre, Gesù gridò a gran voce: «Elì, Elì, lemà sabactàni?», che significa: «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?». 47 Udendo questo, alcuni dei presenti dicevano: «Costui chiama Elia». 48 E subito uno di loro corse a prendere una spugna e, imbevutala di aceto, la fissò su una canna e così gli dava da bere. 49 Gli altri dicevano: «Lascia, vediamo se viene Elia a salvarlo!». 50 E Gesù, emesso un alto grido, spirò.

 

E’ la Sacra Scrittura stessa che ci informa con dovizia di dettagli della morte di Nostro Signore, quando Lui che era il Sommo Bene consumò tutto se stesso per amore del Padre e per la nostra salvezza. Ancora una volta Gesù parla al cuore di suor Faustina e le da indicazioni affinché possiamo unire le nostre anime a Lui e contemplare questo grande Mistero dal quale scaturisce la redenzione del mondo intero.

 

"Alle tre del pomeriggio implora la Mia Misericordia specialmente per i peccatori e sia pure per un breve momento immergiti nella Mia Passione, particolarmente nel Mio abbandono al momento della morte. E’ un' ora di grande Misericordia per il mondo intero. Ti permetterò di penetrare nella Mia tristezza mortale. In quell' ora non rifiuterò nulla all' anima che Mi prega per la Mia Passione...". (Q. IV v. 1320).

 

In questa santa ora bisogna stare con Gesù e lodare e venerare la Sua immensa Misericordia.

 

Alle tre del pomeriggio si può venerare la Divina Misericordia nei seguenti modi :

 

- Recitare la coroncina alla Divina Misericordia;

- Meditare la Passione di Cristo;

- Recitare la seguente giaculatoria:

"O Sangue e Acqua che scaturisti da Cuore di Gesù come sorgente di Misericordia per noi, confido in te".

 

Gesù ha posto delle condizioni affinché le preghiere implorate nell’ora della Misericordia siano valide.

 

Devono essere espresse alle tre del pomeriggio.

Devono essere rivolte a Gesù.

Devono avere per scopo la contemplazione della sua Passione.

 

 

ALTRE PREGHIERE ALLA DIVINA MISERICORDIA

 

Giaculatoriatoria.

"O Sangue e Acqua che scaturisti da Cuore di Gesù come sorgente di Misericordia per noi, confido in te".

 

Questi due brani sono tratti dal Diario di Suor Faustina Kowalska. Sono dei sublimi pensieri di amore che la Santa rivolge a Nostro Signore Gesù. Il tratto di struggente invocazione fa intuire di quale trasporto fosse capace tale santa e nulla vieta di potere utilizzare queste preziose locuzioni nelle nostre preghiere private.

 

O Gesù, Verità Eterna, consolida le mie deboli forze.

Tu, Signore, puoi tutto.

So che i miei sforzi senza di Te sono niente.

O Gesù, non nasconderTi davanti a me, poiché io non posso vivere senza di Te.

Ascolta il grido della mia anima.

La Tua Misericordia, Signore, non si è esaurita, perciò abbi pietà della mia miseria.

La Tua Misericordia supera l' intelligenza degli

Angeli e degli uomini messi insieme e, sebbene a me sembri che Tu non mi

ascolti, tuttavia ho posto la fiducia nel mare della Tua Misericordia e so

che la mia speranza non rimarrà delusa.

 

O Gesù, Verità Eterna, nostra Vita, invoco e mendico la Tua Misericordia per

i poveri peccatori.

O Cuore dolcissimo del mio Signore, pieno di compassione

e di insondabile Misericordia T' imploro per i poveri peccatori.

O Cuore Santissimo, Sorgente di Misericordia,

dal quale scaturiscono raggi di grazie inconcepibili per tutto il genere umano,

da Te imploro la luce per i poveri peccatori.

O Gesù, ricorda la Tua dolorosa Passione e non permettere che

periscano anime redente col Tuo preziosissimo e santissimo Sangue.

 

Oggi Gesù mi ha detto : << Desidero che tu conosca più a fondo l’amore di cui arde il Mio Cuore Verso le anime e lo comprenderai quando mediterai la Mia Passione. Invoca la Mia Misericordia per i peccatori; desidero la loro salvezza. Quando reciterai questa preghiera con cuore pentito e con fede per qualche peccatore, gli concederò la grazia della conversione>>. La breve preghiera è la seguente : << O Sangue e Acqua che scaturisti dal Cuore di Gesù come sorgente di Misericordia per noi, confido in Te!>>.(Q.I v.186).