LA LUCE... DEI SANTI

La sorella di Santa Teresa, Celina, racconta che dopo la morte la Santa: "... aveva un sorriso celestiale; ma ciò che ho trovato di più straordinario è stata la felicità che irradiava dalle sue pupille abbassate. Vi era una tale intensità di vita che non pareva fosse morta".

Che cos' è la morte?

I testimoni della morte di Papa Giovanni, raccontano che nella sua lunga agonia, aveva parlato con gli uomini, ma aveva parlato soprattutto con Dio. Quando gli annunciarono che la sua fine era prossima, egli batté le mani dalla gioia e disse: "Per lui vivo, per lui muoio".

Santa Teresa di Gesù Bambino confessava di essere nelle tenebre più fitte, di camminare in un tunnel buio da dove non si scorgeva raggio di cielo. Il cielo si squarciò alla fine, quando Teresa fissò lo sguardo al di sopra della statua della Madonna che l' aveva guarita bambina. La Santa che aveva accettato le tenebre per riparare i peccati dei suoi fratelli increduli, guardava ora intensamente la visione che le si apriva davanti.

Era come estatica per la durata di un "Credo", poi reclinò il capo: era in Paradiso (30 settembre 1897).

Benvenuto

Benedizione a Frate Leone

Il Signore ti benedica e ti custodisca.

Mostri a te il suo volto e abbia misericordia di te.

Volga a te il suo sguardo e ti dia pace.

Il Signore ti dia la sua grande benedizione.